Lamborghini, in arrivo una svolta epocale: non sarà mai più la stessa

La casa italiana, una delle più importanti al mondo, sta già progettando il proprio futuro con novità in particolare per uno dei suoi modelli di punta: ecco quali saranno.

La programmazione del futuro, per una casa automobilistica, rappresenta una necessità: studiare la migliore strategia di mercato e pianificare con attenzione gli sviluppi dei propri modelli, infatti, fa spesso la differenza tra il successo e l’insuccesso. In Lamborghini, in questo, sono maestri tanto da far registrare un successo dopo l’altro con modelli entrati nel mito e capaci di conquistare gli automobilisti ad ogni latitudine della Terra.

Uno dei modelli di maggiore successo degli ultimi anni è senza dubbio Lamborghini Urus; sebbene il suo arrivo sia stato accolto un po’ in sordina, con i puristi della storia del marchio a storcere il naso di fronte all’ingresso nel segmento dei SUV da parte dell’azienda italiana, il successo di mercato è innegabile con i numeri a testimoniare la bontà del progetto.

Lamborghini Urus pronta alla svolta

Progetto che, adesso, prevede una svolta epocale. Come annunciato dal CEO dell’azienda, Stephan Winkelmann, Lamborghini Urus a partire dal 2024 sarà venduto solo ed esclusivamente in versione ibrida plug-in basata su V8 ​​biturbo da 4.0 litri. Una decisione importante quella presa da Lamborghini con l’ibrido che sostituirà la versione con motore V8 a benzina pura quando sarà in vendita verso la fine del 2024 e rimarrà sul mercato fino alla fine del decennio, quando una Urus elettrica farà la sua comparsa sul mercato con la seconda generazione del SUV firmato Lamborghini nel 2029.

Lamborghini Urus, la novità che sorprende
Lamborghini Urus, novità in arrivo per il SUV (Lamborghini media – Allaguida.it)

Lamborghini Urus sarà dunque la seconda vettura del Toro completamente elettrica dopo il lancio nel 2028 di una GT 2+2. Sicuramente il SUV continuerà ad avere un ruolo molto importante nella rinnovata gamma di super car che la casa automobilistica di Sant’Agata Bolognese ha intenzione di portare sul mercato nel corso dei prossimi anni; l’intenzione della casa automobilistica è quella di puntare ad elettrificare la sua gamma di vetture attraverso l’introduzione di powertrain plug-in per poi lanciarsi nel segmento delle auto elettriche pure, cercando così di ritagliarsi il proprio spazio.

Il CEO dell’azienda Winkelmann, infatti, ha spiegato in una intervista ad Autocar che nel 2028 è previsto anche l’arrivo della prima elettrica pura e che si tratterà di un’auto che avrà una “maggiore altezza da terra”, e sarà “un modo innovativo di fare una GT. Avrà una migliore visibilità e avrà il design di un’auto molto sexy, ma comunque immediatamente riconoscibile come una Lamborghini”. Indicazioni che fanno pensare a un modello completamente nuovo, disegnato quasi da zero e che sfrutterà la propulsione elettrica per mantenere intatto il DNA della casa del Toro puntando sulla sportività.

In merito alle batterie, invece, ha sottolineato come queste “saranno ad alte prestazioni, nessun altro le ha e saranno uniche sul mercato“. Nei prossimi anni il glorioso stabilimento di Sant’Agata sarà quindi riconfigurato proprio per lasciare spazio alle nuove motorizzazioni e alla produzione delle future eredi di Revuelto e Huracan, che potranno contare sulla componente elettrica.

L’obiettivo più ravvicinato per Lamborghini, però, è quello del 2025, quando – almeno nelle intenzioni del marchio italiano – tutta la gamma sarà composta da vetture ibride. Nei prossimi anni, dunque, dovrebbero arrivare l’erede dell’Aventador, oltre che la sostituta dell’attuale Huracán, che dovrebbe essere spinta da un V8 ibrido, e la Urus in versione ibrida plug-in attualmente in fase di sviluppo. Il rinnovamento dei modelli citati aiuteranno la Casa di Sant’Agata Bolognese a raggiungere il suo obiettivo di ridurre le emissioni in modo drastico, di circa l’80% rispetto alla produzione attuale cercando così di rientrare nei rigidi parametri imposti dall’Europa prima di convertirsi alle auto 100% elettriche, la vera grande svolta nel futuro della casa del Toro.

Impostazioni privacy