Lamborghini, la sfida francese: chi arriva prima prende tutto

Lamborghini, dalla Francia arriva una sfida inedita, che può mettere in grave difficoltà l’iconico marchio emiliano. Uno scontro ad alte prestazioni e tecnologia all’avanguardia.

Ci sono delle case automobilistiche che nel corso del tempo non solo non sminuiscono il loro fascino, ma riescono anche ad accrescerlo. Una di queste è indubbiamente la Lamborghini, con la casa emiliana che ancora una volta è pronta a rinnovarsi.

Lamborghini sfida francese
Lamborghini (Pixabay – AllaGuida)

I puristi e gli amanti del marchio non ne saranno di sicuro contenti, ma è chiaro a tutti ormai come si stia virando sempre di più sull’utilizzo e la produzione di auto elettriche. Anche la Lamborghini non può di certo farsi trovare impreparata per quando ciò avverrà.

Ecco infatti che gli emiliani stanno implementando sempre di più la loro gamma e per il 2028 hanno in mente un modello eccezionale. Si tratta della GT, una versione che sarà un coupé completamente elettrico e che sarà anche molto particolare per il fatto che avrà quattro posti.

Anzi si tratterà di un 2+2, dunque chi si trova nei sedili posteriori non potrà di certo essere un cestista da NBA. Non se ne parlerà prima del 2028, una data per la quale la Lamborghini sta lavorando moltissimo per poter arrivare preparata.

Si sa ancora molto poco di questa vettura che probabilmente avrà al suo interno anche più di un motore elettrico, in modo tale da poter sprigionare tutta la sua potenza. Ecco allora come mai c’è fermento anche nelle altre grandi case automobilistiche, come per esempio alla Alpine.

Ritorna la Alpine A310: sarà elettrica e coupé 2+2

Uno dei modelli più noti nella leggendaria storia della Alpine è la A310. Si tratta di un’auto che ha fatto la storia tra il 1971 e il 1984, tanto da essere venduta sul mercato in ben 11 mila esemplari diversi. Vi è dunque un’incredibile curiosità per quanto riguarda la nascita di questo modello.

Alpine A310
La storica Alpine A 310 è pronta a rinascere – press media – allaguida.it

Anche nel suo caso si parla di un periodo di produzione che varia tra il 2028 e il 2029, anche se qualcuno pensa che si potrà anche slittare. L’intento della Alpine per prima cosa è sfruttare l’effetto nostalgia per poter dare vita al futuro e alla novità.

Sappiamo benissimo infatti come la clientela delle auto sportive sia quella nettamente più scettica per quanto riguarda le vetture elettriche. Alpine e Lamborghini dunque sono sul filo di lana per quanto riguarda le tempistiche e dunque faranno di tutto e di più per anticipare i tempi l’una dell’altra.

Lo stile della Alpine A310 non è ancora stato rivelato, ma ciò che si sa è che cercherà di portare in salsa moderna il modello storico. Anche in questo caso sarà un coupé 2+2 e al suo interno è molto probabile che verrà utilizzata la piattaforma APP (Alpine Performance Platform).

In questo modo si potrà dare vita a una nuova powertrain di ultimissima generazione e che darà modo al colosso francese di poter tenere testa anche alla Lamborghini. Sarà una bella lotta tra le due, con gli appassionati che non vedono l’ora di vederle all’opera, dimostrando come anche l’elettrico ha modo di poter sprigionare potenza ed essere imprendibili in strada.

Impostazioni privacy