Lamborghini Urus, tuning di potenza per trasformarsi in Keyrus

 lamborghini urus by keyvany

La Lamborghini Urus è la Lamborghini più venduta del momento tanto che, solo nel 2019, ha immatricolato quasi 2.700 unità. Un dato che da solo supera le vendite del resto della gamma della casa di Sant’Agata Bolognese. Non c’è da stupirsi, quindi, che i tuner più accreditati vogliano trarre vantaggio da questa situazione realizzando esemplari come la Keyvany Keyrus.

Già, perché proprio il noto tuner tedesco Keyvany ha messo mano ad una Lamborghini Urus rendendo il super SUV “leggermente” più spettacolare. Il risultato? Una Urus by Keyvany ribattezzata Keyrus (che prende il nome dalla combinazione delle prime sillabe delle parole “Keyvany” e “Urus”). Un aspetto sbalorditivo con più potenza sotto il cofano che consente al conducente di spingere il pedale dell’acceleratore fino a 325 km/h e che sara presente in anteprima anche al Salone di Ginevra 2020.

Una Lamborghini Urus più cattiva che mai

Vedendo la Lambo modificata, le cose che balzano subito all’occhio sono gli enormi cerchi in lega da 24 pollici con pneumatici spessi e l’uso abbondante di fibra di carbonio, che ha ridotto di 34 chilogrammi la fascia anteriore e di 41 kg la parte posteriore. Sull’anteriore, poi, ecco le grandi prese d’aria che ospitano luci a LED in più.

Keyvany ha anche “giocherellato” con il motore V8 twin-turbo da 4.0 litri, che ora non produce più 641 cavalli e 850 Nm di coppia ma ne ne eroga ben 820 con un esplosivo 1.100 Nm di coppia. L’effetto aggiunto ha ridotto il tempo di scatto da 0 a 100 km/h a 3,3 secondi. E sono 0,3 secondi in meno rispetto rispetto alla Lamborghini standard. Allo stesso tempo, la velocità massima aumenta da 305 km/h a 325 km/h.

Numeri monstre senza dimenticare che Lamborghni stessa, con meno trucchi di carrozzeria, ha esaltato la sua Urus con la versione da pista ST-X, il primo super SUV al mondo da competizione. Equipaggiato con motore V8 bi-turbo in grado di erogare 650 Cv e una coppia di 850 Nm. Gareggerà in un evento dimostrativo durante la finale mondiale del Lamborghini Super Trofeo 2020 a Misano in attesa dell’arrivo di una versione ibrida. Una novità considerata inevitabile nel percorso evolutivo del SUV della casa di Sant’Agata Bolognese.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!