Lancia Delta Rally S4, il mito dello sterrato venduto all'asta per 770 mila euro

La vettura, rigorosamente in livrea Martini Racing e che ha partecipato a diverse gare di rally, è stata battuta all'asta per 770 mila euro

Lancia Delta Rally S4

Foto Shutterstock | di Rodrigo Garrido

La Lancia Delta Rally S4, rigorosamente in livrea Martini Racing, per gli appassionati delle competizione sportive, rappresenta una sorta di mito, il Santo Graal delle vetture dedicate al mondo dello sterrato e dell’off road. E l’esemplare venduto dalla nota casa d’aste RM Sotheby’s, nel corso dell’evento online “Open Roads – the European Summer Auction“, per 770mila euro, testimonia al meglio l’appeal che la vettura suscita ancora oggi nei collezionisti di tutto il mondo.

Lancia Delta Rally S4, l’esemplare del 1985 venduto per 770 mila euro

L’esemplare in questione, infatti, è quello caratterizzato da trazione integrale, motore sovralimentato con compressore volumetrico, ben 550 CV per la versione del 1985. Numero di telaio 207, sceso in pista per la prima volta nella fase finale del Campionato Mondiale di rally del 1985 sotto il famoso team Lancia Martini e guidato dai piloti finlandesi Markku Alén e Ilkka Kivimäki, capace di chiudere al 2° posto assoluto al RAC Lombard, distante meno di 60 secondi dai vincitori dopo 63 tappe e 880 km.

La Lancia Delta S4 durante il Lombard RAC Rally – Foto Getty images | di Bob Martin

L’anno seguente, poi, l’auto entrò a far parte del Jolly Club prendendo parte al Campionato Europeo Rally guidata da Fabrizio Tabaton e Luciano Tedeschini, ripresentandosi poi al Halkidiki Rally in Grecia, con la Scuderia Griffone nella livrea Esso Black-Golddove finì al 1° posto, portando a casa la sua prima vittoria. Una vettura che rientra di diritto nella lista delle auto leggendarie.

Parole di Matteo Vana