Lombardia, al via gli incentivi per l'acquisto di auto nuove

Si potrà ottenere un contributo da un minimo di 2 mila euro a un massimo di 8 mila euro

auto elettriche

Foto Getty Images | Alex Wong

Il programma incentivi, promosso da Regione Lombardia per acquisti di auto nuove, prende ufficialmente il via oggi, dopo che era stato annunciato a inizio anno. La giunta ha disposto una somma di 36 milioni per i prossimi due anni, 2021 e 2022, con fondi provenienti dal bilancio regionale e dal governo in seguito agli accordi sul piano aria.

Al via le domande da oggi

Per accedere ai fondi della Regione, i residenti in Lombardia possono accedere da oggi, 1 marzo 2021, alla piattaforma www.bandi.regione.lombardia.it, registrarsi con l’identità digitale Spid e inoltrare la domanda. Si potrà ottenere un contributo da un minimo di 2 mila euro a un massimo di 8 mila euro. Per l’assegnazione degli incentivi, si terrà conto dell’ordine cronologico della prenotazione. Dunque, prima ci si prenota, prima si ottiene il contributo!

Contributi anche senza rottamazione

Per accedere al programma della Regione Lombardia, è necessario rottamare un’auto benzina fino a euro 2 o diesel fino ad euro 5. In questo modo, è possibile ottenere un ulteriore sconto del venditore del 12%, che può arrivare a 2 mila euro in caso di vetture elettriche. Ad ogni modo, si può usufruire degli incentivi anche senza rottamazione, ma solo nel caso di acquisto di un’auto a batteria o a idrogeno, con un contributo regionale ridotto a 4 mila euro.

Come prenotare gli incentivi

Per presentare domanda, bisogna versare un’imposta di bollo del valore di 16 euro, al momento della prenotazione del contributo regionale. Il richiedente potrà procedere al pagamento virtuale della marca da bollo tramite carta di credito su circuiti autorizzati. In seguito, è necessario recarsi da un concessionario abilitato e prenotare la domanda. Infine, è possibile procedere all’acquisto di una nuova vettura, necessariamente immatricolata in data successiva al 1° gennaio 2020. I contributi, non applicabili su acquisti effettuati prima del 1° marzo 2021, saranno disponibili attraverso uno sconto sul prezzo finale, effettuato direttamente dal venditore.

I contributi disponibili

Vediamo, di seguito, i contributi previsti per fascia o categoria:

  • 8.000 euro per auto a zero emissioni (elettrica o a idrogeno), 4.000 euro senza rottamazione.
  • 5.000 euro per auto con emissioni di CO2≤60 g/km e NOX≤85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride).
  • 4.000 euro per auto con emissioni di CO2≤60 g/km e con NOx≤126 mg/km (es. euro 6d-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6d diesel).
  • 4.000 euro per auto con emissioni 60<CO2≤110 g/km e con NOx≤85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride).
  • 3.000 euro per auto con emissioni 60<CO2≤110 g/km e con NOx≤126 mg/km (es. euro 6d-Temp benzina, metano, Gpl o ibride, oppure euro 6d diesel).
  • 3.000 euro per auto con emissioni 110<CO2≤145 g/km e con NOx≤85.8 mg/km (es. euro 6d benzina, metano, Gpl o ibride).
  • 2.000 euro per auto con emissioni 110<CO2≤145 g/km e con NOx≤126 mg/km (es. euro 6d-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6d diesel).

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.