Maserati Ghibli e Quattroporte Trofeo, le berline del Tridente più veloci di sempre

Maserati Ghibli e Quattroporte diventano le berline più veloci di sempre nella storia dell'azienda raggiungendo il top di gamma grazie all'allestimento Trofeo

Maserati Ghibli e Quattroporte Trofeo, le berline del Tridente più veloci di sempre

Foto Maserati

Maserati Ghibli e Quattroporte diventano Trofeo raggiungendo così Levante e ampliando la collezione delle vetture che rappresentano, per la casa del Tridente, l’apice in quanto a prestazioni, sportività e lusso.

Maserati Ghibli e Quattroporte Trofeo, le berline più veloci di sempre

Ora, quindi, sia Maserati Ghibli che Quattroporte saranno disponibili nella versione Trofeo, il top di gamma per l’azienda italiana. La principale novità è rappresentata dall’introduzione del motore V8 Twin Turbo da 3.8 litri con una potenza di 580 CV a 6.250 giri / min e una coppia massima di 730 Nm. Caratteristiche che consentiranno alle vetture di accelerare da 0 a 100 km/h in poco più di 4 secondi e di raggiungere la velocità massima di 326 km/h facendo le berline del Tridente più veloci di sempre.

Quella relativa al nuovo motore, però, non sarà l’unica novità che caratterizzerà la Maserati Ghibili e Quattroporte Trofeo: tra i particolari tocchi stilistici che caratterizzano questi modelli ad alte prestazioni ci sono infatti la griglia anteriore con doppia barra verticale in finitura Black Piano e l’introduzione della fibra di carbonio sui profili dei condotti dell’aria anteriori e sull’estrattore posteriore, per un effetto ancora più aggressivo, oltre a dettagli rossi che caratterizzano i profili inferiori delle prese d’aria laterali e il fulmine sullo stemma Trident. Grandi cambiamenti, poi, anche nella parte posteriore della vettura, dove i gruppi ottici sono stati completamente ridisegnati, con un profilo a boomerang ispirato alla 3200 GT e alla concept car Alfieri mentre la Ghibli Trofeo avrà anche un cofano rinnovato con due condotti d’aria per garantire un migliore raffreddamento.

La caratterizzazione Trofeo prosegue negli interni, con un nuovo pannello di bordo che mostra un’interfaccia esclusiva all’accensione, mentre i poggiatesta portano il badge Trofeo con il nome in rilievo tridimensionale. L’esclusività si estende anche al rivestimento interno, in cuoio naturale Pieno Fiore pieno fiore. Nuova tecnologia anche per il sistema infotainment con lo schermo multimediale da 10.1” con risoluzione aggiornata.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti