Maserati Granturismo Folgore, la coupé elettrica debutta a Pebble Beach

Maserati Granturismo Folgore a Pebble Beach

La Maserati Granturismo Folgore sceglie Pebble Beach in California per svelarsi nella versione definitiva, dopo le anteprime dei mesi scorsi. 

La prima Maserati elettrica prodotta dalla casa modenese è stata fotografata mentre era collegata alla presa di ricarica, parcheggiata accanto a una Tesla Model 3.

In attesa delle immagini ufficiali, la nuova Maserati Granturismo Folgore conferma quanto anticipato dalla versione coperta e mostra un design che segue il nuovo corso stilistico del brand di Viale Ciro Menotti.

In vendita dal 2023, la nuova Maserati Granturismo Folgore sarà spinta da tre motori elettrici in grado di erogare oltre 1200 CV a trazione integrale.

Per quanto riguarda le prestazioni, è prevista una velocità massima di oltre 300 km/h e uno sprint da 0 a 100 km/h coperto in poco più di due secondi. Sviluppata su una piattaforma costruita internamente da Maserati, è dotata di una batteria da 800 Volt posizionata molto in basso al centro della piattaforma e battezzata “Bone”. Definizione che suggerisce una funzione strutturale dell’accumulatore.

Maserati Granturismo Folgore pioniera di un futuro che parla elettrico

La nuova Granturismo Folgore è il primo modello di una lunga serie che porterà ad una gamma completamente elettrica dal 2030.

Infatti, come annunciato dall’amministratore delegato di Stellantis Carlos Tavares, in occasione della presentazione del piano industriale denominato Dare Forward 2030, Maserati entro la fine del decennio dirà addio ai motori termici e ibridi per soddisfare l’esigenza di vendere veicoli 100% elettrici. 

Questo sarà possibile grazie a una gamma pronta a rinnovarsi profondamente, a cominciare dalla Grecale e dalle nuove GranTurismo e GranCabrio Folgore prodotte a Mirafiori. Il nome Folgore indicherà tutti i modelli elettrici prodotti da Maserati.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!