Maserati MilleMiglia, il concept che omaggia la casa del Tridente

 maserati millemiglia concept

Una supercar a marchio Maserati è una delle novità più attese da tutti gli appassionati di auto: l’azienda italiana, che ha appena festeggiato i 105 anni dalla fondazione, ha come obiettivo quello di ritornare in auge nel 2020 grazie alla nuova 6C che dovrebbe vedere la luce il prossimo maggio. Nel frattempo, però, c’è chi ha immaginato una supercar potente, lussuosa ed elegante come la Maserati MilleMiglia.

Maserati MilleMiglia, l’auto che fa sognare

Per il momento l’auto è solo un concept, una pura finzione oltre che un esercizio stilistico messo in atto dal designer Luca Serafini e pubblicato sulla piattaforma Behance, ma tanto basta per far sognare gli appassionati del marchio. Coinvolto in passato con la Formula SAE, Serafini ha immaginato una monoposto in stile Formula 1 dalle linee sinuose e ondulate, quasi da supercar fantascientifica arrivata direttamente dal futuro. Ispirata da vetture del passato come Maserati 250F e 6CM, l’auto mostra un frontale caratterizzato da un paio di barre a LED che rimpiazzano i fari tradizionali e un grande logo Maserati posto sulla griglia con il Tridente a far belle mostra di sè, ai lati del quale trovano spazio due piccoli fendinebbia circolari.

Particolari estetici, quella della Maserati MilleMiglia, che rendono l’auto molto particolare; tra questi ci sono senza dubbio le due prese d’aria, posizionate dietro le ruote anteriori, e le piccole griglie sui passaruota. Il motore, del quale non si hanno ovviamente specifiche tecniche, è in posizione centrale, dove, ad accompagnare i raffinati interni dell’abitacolo pensati come una monoposto con il sedile del guidatore e la pelle beige sabbia a rivestire il sedile e il volante del guidatore dietro al quale si intravede la strumentazione di bordo, si trovano le portiere con apertura a farfalla. Nella parte posteriore, infine, impossibile non notare la grande griglia e il logo della casa italiana. La Maserati MilleMiglia, pur essendo solo un’opera di finzione, ha riscosso molti consensi: chissà che un giorno, magari neanche troppo lontano, non possa iniziare a circolare sulle strade facendo innamorare gli automobilisti di mezzo mondo.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti