Mazda6 2021: un'ammiraglia più esclusiva e tecnologica

Offerta in Italia con carrozzeria berlina e wagon allo stesso prezzo, la MY 2021 non annovera motori diesel e lancia la versione 100th Anniversary

Mazda6 2021

La Mazda6 2021 si presenta con una versione invariata esteticamente rispetto al modello precedente, ma evoluta in termini di esclusività e tecnologia. Da quasi venti anni sinonimo di ammiraglia della gamma Mazda, le novità del Model Year 2021 riguardano dotazioni ed allestimenti, mentre parlando di motorizzazioni c’è un arrivederci al diesel dalla gamma dei propulsori.

La Mazda6 2021 propone un design esterno elegante e raffinato con i cerchi in lega da 17 e 19 pollici che trasmettono sportività, esaltata dalle tonalità esclusive delle vernici speciali Takuminuri, Soul Red Crystal e Machine Gray.

Invariati gli interni, concepiti secondo la filosofia umano-centrica di Mazda disponibili anche con i rivestimenti in pelle traforata White o in pelle Nappa Brown, dotati di riscaldamento e sistema di ventilazione interna che combinano l’eccellenza del comfort con la qualità e le finiture di una ammiraglia di classe superiore.

Aumentano le dotazioni a bordo

A livello di dotazioni, tutte le versioni sono dotate di serie della tecnologia Active Driving Display che proietta le principali informazioni di guida direttamente sul parabrezza e del sistema multimediale Mazda Connect con display centrale da 8’’ che dispone di interfacce Apple CarPlay, ora wireless, e Android auto.

mazda6 infotainment
Il caratteristico sistema multimediale Mazda Connect con display centrale

L’ammiraglia di Mazda fa della sicurezza attiva e passiva un imperativo, grazie ad una gamma di sistemi di assistenza alla guida, compresi nelle dotazioni i-Activsense della vettura.

Di serie sono il sistema intelligente frenata in città con rilevamento pedoni (SCBS), sistema di monitoraggio angoli ciechi (BSM) con rilevazione pericolo uscita parcheggio (RCTA), controllo del mantenimento della carreggiata (Lane Assist Keeping) rilevazione stanchezza guidatore (Driver Attention Alert) e Cruise Control Adattivo (Mazda Radar Cruise Control) con Intelligence Assist.

Mazda6 2021 abbandona il diesel

Mazda6 2021 è disponibile con le carrozzerie Wagon e Berlina e le motorizzazioni benzina Skyactiv-G con cilindrata 2.0L da 165 CV con trasmissione manuale 6 rapporti (negli allestimenti Business ed Exceed) e Skyactiv-G 2.5L da 194 CV con trasmissione automatica Skyactiv-Drive (allestimenti Exclusive e Signature). Entrambe le unità soddisfano la normativa Euro 6d.

L’unità 2.5L da 194 CV è inoltre dotata del sistema di disattivazione dei cilindri che aumenta l’efficienza del motore riducendo i consumi e l’impronta ecologica della vettura.

La 100th Anniversary al debutto

Mazda6 2021 wagon
Mazda6 Wagon avrà una versione speciale 100th Anniversary

Con la versione 2021, la Mazda6 con carrozzeria Wagon e motore 2.5L Skyactiv-G 194 CV con trasmissione automatica sarà inoltre disponibile anche nell’esclusivo allestimento 100th Anniversary.

Sarà caratterizzato dalla colorazione esterna Snowflake White Pearl a contrasto con i sedili interni in pelle Nappa Burgundy Red con poggiatesta anteriori con logo goffrato, i badge esterni, i coprimozzi centrali con logo esclusivo ed una serie di ulteriori dettagli studiati per celebrare i 100 anni della Casa automobilistica giapponese.

Mazda6 2021 prezzi e disponibilità

Mazda6 2021 è già ordinabile presso gli showroom di tutta Italia con un listino che va da 35.300 Euro della versione 2.0L 165 CV Business per arrivare ai 43.600 Euro previsti per la esclusiva 100th Anniversary. Le prime consegne della nuova versione inizieranno a partire da metà febbraio.

2.0 Skyactiv-G 165 CV Business: 35.300 euro
2.0 Skyactiv-G 165 CV  Exceed: 37.500 euro
2.5 Skyactiv-G 194 CV 6AT Exclusive: 40.600 euro
2.5 Skyactiv-G 194 CV 6AT Signature: 41.600 euro
2.5 Skyactiv-G 194 CV 6AT 100th Anniversary: 43.600 euro

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!