Mercato auto, nel 2019 è +0,3% in Italia. Male FCA, in perdita del 9,5%

Immatricolazioni in aumento, seppur contenuto, rispetto al 2018: perde quota il diesel, crescono ibride ed elettriche. Tra i marchi esteri Volkswagen si conferma come il più scelto dagli italiani

da , il

    mercato auto 2019

    Il mercato auto, in Italia, chiude l’anno facendo un balzo in avanti importante registrando così un aumento dello 0,3% rispetto all’anno passato: a dicembre, infatti, sono state immatricolate ben 140.075, il 12,5% in più dello stesso mese del 2018 permettendo così al mercato italiano di compiere un passo in avanti, seppur lieve, rispetto al passato. Una crescita, quella avvenuta negli ultimi mesi, che porta il totale dei veicoli venduti nel Belpaese a quota 1.916.320 vetture portando così l’intero comparto auto a chiudere in attivo un anno che, fino a poco fa, sembrava dovesse far segnare un passivo piuttosto netto.

    Diesel in caduta libera, bene ibride ed elettriche

    Un anno, quello che si è appena concluso, che si chiude quindi in sostanziale parità con dati importanti per quanto riguarda le scelte degli automobilisti italiani in fatto di alimentazione: prosegue, infatti, il calo di vendite delle vetture diesel che a dicembre hanno fatto segnare una diminuzione delle immatricolazioni pari al 14,91%, mentre non sembra conoscere sosta la risalita delle auto a benzina, capaci di guadagnare il 31%. Bene anche le immatricolazioni delle auto a GPL (+9% su base annua) così come quelle alimentate a metano che fanno segnare un incoraggiante +6%. Crescita importante, inoltre, anche per le vetture ibride che guadagnano addirittura il 77% passando dalle 5.740 del dicembre 2018 alle attuali 10.163 – spinte anche dall’ecobonus confermato anche nel 2020 – con le auto elettriche che arrivano a 11.692 unità in tutto il 2019.

    FCA perde quota, Volkswagen il marchio estero più apprezzato

    Per quanto riguarda i marchi, invece, sembra non finire il periodo nero di FCA che perde il 2,3% nel mese di dicembre e il 9,5% nel totale annuo con 452.025 vetture immatricolate. Nonostante il calo, però, quello italoamericano rimane il primo gruppo in Italia, posizione che si rafforzerà ulteriormente grazie alla fusione con PSA visto che insieme raggiungono quasi il 40% del mercato. Tra gli elementi positivi spicca il boom di Lancia, che nell’anno appena concluso aumenta le vendite del 21% rispetto al 2018 ottenendo una quota di mercato pari al 3,1%, così come la Fiat Panda protagonista anche nel 2019 confermando la propria leadership sia nella classifica delle citycar più vendute sia in quella assoluta, oltre al fatto che, nella top ten delle più vendute ben 5 modelli appartengono al gruppo FCA. Molto positivo il 2019 di Volkswagen che si conferma come la marca estera più apprezzata dagli automobilisti italiani così come Renault che vede crescere i propri numeri del 6% rispetto all’anno precedente. Chiudono in passivo, invece, Ford (-5,47%) e Nissan (-8,65%).