Mercato auto, a ottobre è +6,7% in Italia

Nel mese di ottobre sono state 156.851 le auto immatricolate, il 6,7% in più rispetto allo stesso mese del 2018. Crescono le vetture elettriche e benzina, crolla il diesel

da , il

    mercato auto

    Il mercato auto italiano mostra segni di ripresa: a ottobre, infatti, sono state 156.851 le vetture immatricolate, il 6,7% in più rispetto allo stesso mese del 2018. Un dato che porta a 1.624.922 le auto totali registrate nel Paese con una flessione dello 0,85% rispetto all’analogo periodo dell’anno passato.

    Mercato auto sulla stessa lunghezza d’onda del 2018

    A rendere noti i dati sulle immatricolazioni è stato il Ministero dei Trasporti evidenziando come l’andamento sia sempre più quello di un pareggio, attestandosi su un sostanziale pareggio rispetto ai dati del 2018. Un segnale positivo soprattutto perché il dato si va ad inserire in uno scenario, quello del mercato auto, che fino ad ora si era caratterizzato per un andamento sfavorevole e che potrebbe vedere un ulteriore calo in vista 2020 a causa della probabile decisione, nonostante il rinvio, di aumentare le tasse sulle auto aziendali. Un graduale miglioramento, quello registrato a partire da luglio, che crea un clima di fiducia nel settore automobilistico nonostante il saldo da inizio anno, seppur di appena 0,85 punti percentuali, sia ancora negativo.

    Impennata per le auto elettriche, crolla il diesel

    Gli italiani, dal punto di vista delle alimentazioni, continuano a preferire le auto a benzina che crescono del 17,6% mentre prosegue la sua discesa il diesel che, solo nel mese di ottobre, ha fatto registrare una flessione del 13,3% con una quota di mercato che va ben oltre la metà attestandosi sul 40,7%. A beneficiarne sono soprattutto le cosiddette alimentazioni alternative con il metano che quadruplica le vendite toccando il 2,9% di quota nel mercato e le auto elettriche che volano facendo registrare un +59% nel solo mese di ottobre. Per quanto riguarda i segmenti più scelti, invece, sono i crossover a recitare la parte del leone con un +27,5% mentre più contenuto l’aumento di cabrio, spider e coupé con le city car che perdono l’8,4% dei volumi.

    Per quanto riguarda i gruppi che si sono contraddistinti nel mercato auto nel mese di ottobre, invece, è FCA ad aver immatricolato il maggior numero di autovetture toccando quota 33.805, in calo del 2,15% rispetto allo stesso periodo del 2018 mentre Volkswagen, con 26.654 veicoli, cresce del 30,90%. Bene anche il gruppo Renault che cresce del 18,77% così come Toyota, che tocca il 7,86% in più e Ford che fa segnare un incremento dell’1,57. Chiude il mese di ottobre in perdita, invece, PSA che si ferma a quota 23,037 auto immatricolate facendo registrare un calo dell’1,55%.