Michael Schumacher, arriva una sconcertante rivelazione: sgomento tra i tifosi

L’ultima rivelazione sul campione tedesco ha lasciato davvero senza parole tutti gli appassionati di Formula 1. Un aspetto che non molti conoscevano

Nonostante siano passati 11 anni dal suo ritiro ufficiale dalla Formula 1 (il secondo dopo quello del 2006), Schumacher è sempre nel cuore di piloti e appassionati. I suoi colleghi non lo hanno mai dimenticato.

Rivelazione choc su Michael Schumacher
La confessione inedita su Michael Schumacher (AllaGuida – Ansa)

 

Negli ultimi 11 anni il Circus della Formula 1 è cambiato profondamente, sia da un punto di vista tecnico delle monoposto sia per gli interpreti in pista. Dal 2012 ad oggi i 20 piloti della griglia sono tutti cambiati, ad eccezione di Fernando Alonso, Lewis Hamilton, Daniel Ricciardo, Sergio Perez e Nico Hulkenberg. Praticamente solo un quarto dei partecipanti attuali ha condiviso almeno una gara con il grande Michael Schumacher.

Alonso e Hamilton hanno avuto anche l’onore di battagliarci ruota a ruota per qualcosa di importante, soprattutto il primo, che ha portato a casa i suoi due titoli mondiali con la Renault proprio a discapito del Kaiser.

Schumi è sempre stato visto come una sorta di mito da questa generazione di piloti, uno in grado di fare la storia con la Ferrari e di segnare un’epoca, forse irripetibile, in Formula 1. D’altronde la famiglia Schumacher ha visto anche altri due piloti nel Circus, ovvero il fratello di Michael, Ralf, suo contemporaneo e il figlio Mick.

Formula 1, Giancarlo Fisichella spiega il rapporto con i due Schumacher: amore per uno e “odio” per l’altro

Parlando proprio del suo rapporto con la famiglia Schumacher, Giancarlo Fisichella ha confessato alcuni aspetti che in pochi sapevano. In una bella intervista al Corriere, in cui ripercorre a larghi tratti la propria carriera, il pilota romano ha confessato di vivere in modo completamente opposto il rapporto con Michael e Ralf.

Fisichella parla di Schumacher
Le clamorose dichiarazioni di Fisichella sulla famiglia Schumacher (AllaGuida – Ansa)

 

Con quest’ultimo ha corso fianco a fianco nel 1997, nella Jordan e da subito le cose non sono andate bene.

Aveva l’atteggiamento del ‘fighettino’, di chi si sente superiore, anche se in pista lo bastonavo spesso”. Insomma di certo non proprio il compagno di box ideale. Cosa completamente diversa invece per quanto riguarda il sette volte campione del mondo.

Con Michael condividevamo la passione per il calcio e abbiamo vissuto dei bellissimi momenti. Ricordo le cene, le partite con la Nazionale piloti e il karaoke. Avevamo davvero un bel rapporto, ed è un vero peccato che sia finita come tutti sappiamo“. Insomma anche per Fisichella, quando si parla di Schumacher, dietro al campione al volante c’è un uomo davvero speciale. Indimenticabile.

Impostazioni privacy