Monopattini elettrici vietati, ora sappiamo il giorno in cui cambierà tutto

Il divieto ai monopattini era già ufficiale, ma adesso c’è anche la data dello stop: ecco dove e quando succederà.

La lotta ai monopattini elettrici, divenuti ormai una realtà più che consolidata nella stragrande maggioranza delle città europee, da parte di Parigi è pronta a concludersi. La capitale, infatti, ha deciso con un referendum cittadino che si è tenuto lo scorso 2 aprile, di dire addio a questo tipo di veicoli diventando così la prima grande capitale europea a vietare il loro utilizzo.

Monopattini elettrici vietati
Monopattini elettrici vietati, c’è il giorno – allaguida.it

Una decisione controversa che ha fatto molto discutere ma che, tra pochissimi giorni, diventerà ufficiale rendendo, di fatto, questi discussi mezzi fuorilegge.

Ecco quando scatterà il divieto

La rimozione di oltre 15 mila “trottinette” in libero accesso nella capitale francese è già iniziata, ma è dal 1° settembre che l’utilizzo di questi particolari mezzi sarà vietato ufficialmente per legge facendo così diventare Parigi la prima capitale d’Europa a rendere vietato girare con un monopattino elettrico.

Monopattini elettrici, il divieto è ufficiale
Monopattini elettrici, il divieto è ufficiale: ecco quando e dove (Janik Lipke da Pixabay – Allaguida.it)

Un’operazione, però, che non sarà di certo indolore visto che sono minacciati oltre 100 posti di lavoro. La decisione, però, è stata presa con tanto di referendum cittadino che ha sancito la scomparsa dei monopattini elettrici dal suolo di Parigi con un risultato schiacciante. Alla votazione, infatti, quasi il 90% degli elettori che si sono recati ai seggi elettorali hanno votato a favore del divieto, un numero che la dice chiara sul pensiero dei cittadini francesi in merito all’utilizzo di questi mezzi di locomozione.

Anne Hidalgo, sindaco socialista di Parigi, si è quindi impegnata ad attuare il risultato con i tre operatori che erano attivi sul mercato francese, ossia Dott, Lime e Tier Mobility, che hanno ora tempo fino al termine ultimo del 31 agosto per liberare del tutto la capitale francese dai monopattini che verranno trasferiti a Bordeaux, Lille, Berlino, Londra, Tel Aviv, Copenaghen e in Belgio.

I monopattini elettrici accessibili da smartphone tramite app, da sono arrivati nella capitale francese nel 2018, non hanno mai convinto del tutto. Fin dall’inizio, infatti le autorità hanno cercato di regolamentarne l’utilizzo arrivando, nel 2020, alla limitazione che ha dato vita all’offerta di mercato attuale, con soli tre operatori autorizzati ad operare sul mercato. Nonostante questo, però, gli incidenti sono aumentati del 189% dal 2019 con il Comune parigino che aveva apertamente incoraggiato alla dismissione del servizio. Adesso per le strade della capitale francese non ci saranno più monopattini elettrici con i cittadini che, grazie al referendum, hanno scelto di non curarsi più di questi mezzi dicendogli definitivamente addio.