La Mustang di Steve McQueen da record, l'auto del tenente "Bullitt" venduta all'asta per 3,7 milioni di dollari

La Mustang di Steve McQueen da record, l’auto del tenente “Bullitt” venduta all’asta per 3,7 milioni di dollari

Auto e cinema rappresentano uno dei binomi meglio riusciti: spesso e volentieri, infatti, le vetture protagoniste sul grande schermo diventano famose tanto quanto, se non di più, dei loro colleghi umani fino ad entrare nella storia. È questo il caso della Ford Mustang più famosa del cinema, la Fastback del 1968 che Steve McQueen guidò nel film “Bullitt”, diretto da Peter Yates, nel quale interpretava il ruolo del tenente Bullitt, appunto, e venduta all’asta per la cifra di 3,7 milioni di dollari.

La Mustang più pagata di sempre

Una vettura mitica, entrata nel cuore degli appassionati grazie all’inseguimento più famoso del maxi schermo, quello nel quale proprio la Mustang, nell’inconfondibile colore Highland Green, si lancia in una rincorsa sfrenata a una Dodge Charger in oltre 10 minuti di evoluzioni al limite dell’impossibile. Proprio la celebre vettura, venduta dalla casa d’aste David Morton, è riuscita a raggiungere l’incredibile cifra di 3,7 milioni di dollari, un valore mai raggiunto da una Mustang in un’asta pubblica: quella battuta a Kissimmee, in Florida, ha infatti battuto il precedente record stabilito nel 2019, quando un facoltoso collezionista riuscì a portarsi a casa una Mustang Shelby GT500 Super Snake del ’67 per 2,2 milioni di dollari. L’auto, acquistata nel 1974 al prezzo di 3.500 dollari da Robert Kiernan, fu utilizzata per gli spostamenti quotidiani fino al 1980 quando venne parcheggiata in garage con poco più di 100mila chilometri percorsi. Da quel momento la Ford Mustang venne quasi dimenticata fino a quando il figlio di Kiernan, in seguito alla morte del padre, ha deciso di mettere in vendita quella che è definita come “la Gioconda delle Mustang”.

Prezzo record per l’auto del tenente Bullitt

Una vettura, la Ford Mustang Fastbak del 1968, che non rappresenta solo un pezzo di storia del cinema ma anche dell’automobile: inserita nel registro dei veicoli storici, è considerata una delle più significative tanto da essere ufficialmente al 21° posto. A renderla ancora più speciale, poi, le modifiche effettuate su di essa per le riprese cinematografiche con la rivisitazione di sospensioni, motore, abitacolo e griglia anteriore scurita, oltre a un particolare trattamento di sfregamento sulla carrozzeria che le dona un aspetto vintage. Come se non bastasse, a far lievitare il costo, si deve aggiungere anche il fatto di essere stata guidata da Steve McQueen in persona: basti pensare che, non molto tempo fa, una Ferrari 275 Gtb del 1967 di proprietà dell’attore americano fu venduta per 9 milioni di euro. A completare l’allestimento, poi, è presente anche una lettera attraverso la quale Steve McQueen cerca di convincere Kiernan a vendergli l’auto, offerta gentilmente rifiutata. Una cifra record quella ottenuta dalla Mustang Fastback del 1968 guidata da Steve McQueen che adesso, oltre a rappresentare un pezzo di storia non solo del cinema, ma dell’intera industria automobilistica, può vantarsi anche di essere la Mustang in grado di incassare la cifra più alta da una vendita all’asta pubblica.

Parole di Matteo Vana

Da non perdere
Potrebbe interessarti