Novità auto febbraio 2020: i modelli in arrivo, le caratteristiche e i prezzi delle nuove uscite

hyundai i10 2020


Quello appena iniziato, per il mondo automobilistico, è un mese importante. Le novità auto per febbraio 2020, un mese che fa da collante al primo trimestre, sono diverse; il secondo mese dell’anno, infatti, è un periodo di analisi fondamentale per capire le dinamiche del mercato con l’inizio del nuovo anno ed un mese importante in quanto anticipa il Salone di Ginevra. Non dimenticando quanto il 2020 sia un anno di parecchie sorprese in una transizione verso l’elettrificazione sempre più costante, senza parlare di livelli di guida autonoma e nuove tecnologie.

Continua a leggere

Continua a leggere

A trainare le novità auto per questo ci sarà la citycar Hyundai i10 con la scelta della casa di andare controcorrente e viaggiare su benzina prima e GPL poi. Troviamo invece una MINI Cooper SE elettrificata, mentre sarà già ordinabile Peugeot 3008 in arrivo con la variante ibrida ricaricabile. Ciliegina sulla torta sarà la Volkswagen Golf di ottava generazione, un’auto del tutto nuova, anche se realizzata sulla base del modello attuale. Scopriamo quindi nel dettaglio quello che ci aspetta con il mercato delle novità auto di febbraio 2020.

Kia e-Soul

La terza generazione di Kia Soul è venduta in Europa solo con motore elettrico. La coppia elettrica porta da 0 a 100 km orari in soli 7,9 secondi. La nuova Kia e-Soul può vantare una velocità massima di 167 km/h. La batteria più grande da 64 kWh offre un’autonomia fino a 452 km per singola ricarica mentre la più piccola da 39,2 KWh garantisce fino a 276 km di autonomia. Evoluto il sistema di recupero d’energia, la cui intensità si regola manualmente o lasciando fare all’elettronica, in base a quanto rilevato dal radar anteriore e all’andamento della strada “letto” nelle mappe del navigatore. Prezzi da circa 39.500 euro.

Continua a leggere

Continua a leggere

MINI Cooper SE

Elettrica con anima italiana, progettata da Elena Eder – ingegnere italiano che vive in Germania -, la prima Mini elettrica si prepara ad arrivare su strada. La nuova MINI Full Electric è disponibile in versione S, M, L, XL, arriverà sul mercato italiano a partire da marzo ma la inseriamo già questo mese in quanto pre-ordinabile con un prezzo di listino che parte da 27.900 euro, ecoincentivi esclusi. Con 184 Cv di coppia istantanea scatta da 0-100 Km/h in 7,3 secondi. È alimentata da una batteria da 32,6 kWh (capacità lorda) a 96 celle ad alta tensione montata sotto il pianale.

Peugeot 3008 Plug-In

Altra grande novità in arrivo a febbraio è la versione elettrica della Peugeot 3008 Plug-In. Già ordinabile, è disponibile in due versioni. Hybrid da 225 CV e trazione anteriore a partire da 44.430 euro. E Hybrid4, 299 CV, trasmissione 4×4 che si acquista aggiungendo 5.500 euro. Per entrambe le versioni c’è un 1.6 turbo a benzina abbinato a un cambio automatico a otto marce e a un motore elettrico. Le batterie hanno una capacità di 13,2 kWh e promettono di far percorrere fino a 59 chilometri in modalità elettrica.

Mercedes GLE Coupé

Seconda generazione per Mercedes GLE Coupé. Il nuovo modello è lungo 494 cm con interni più spaziosi ed una ricca gamma motori. Troviamo due 3.0 V6 sovralimentati, uno a gasolio e uno a benzina proposto in due varianti di potenza; in tutti i casi il cambio è l’automatico a nove marce 9G-Tronic, e alla trazione integrale 4-Matic. Il diesel equipaggia la GLE 350d, e ha 258 CV. Più potente il 3.0 a benzina, un biturbo proposto nelle configurazioni da 333 CV nel caso della GLE 400 e da 390 CV per la GLE 43 AMG. Prezzi da circa 75.000 euro.

Continua a leggere

Continua a leggere

Jeep Renegade Plug-in

In uscita per questo mese anche la Jeep Renegade Plug-in, la quale nella versione di lancio sarà caratterizzata da un allestimento full optional con prezzi a partire da 40.900 euro. Spinta da un powertrain che combina un 1.3 turbobenzina con un motore elettrico avrà una potenza complessiva del sistema di 240 CV. Il quattro cilindri aziona le ruote anteriori, mentre l’unità a elettroni fornisce trazione all’asse posteriore, garantendo così un sistema di trazione integrale. Sfruttando insieme i due propulsori, la Renegade può scattare da 0 a 100 km/h in circa 7 secondi e toccare i 200 km/h, mentre utilizzando la sola propulsione elettrica è possibile percorrere fino a 50 km a zero emissioni arrivando a una velocità massima di 130 km/h.

Hyundai i10

Sarà la citycar Hyundai i10 a dettare legge nel mercato delle piccole? Già ordinabile la compatta del segmento A è molto più spaziosa con un passo allungato di 4 cm e vanta equipaggiamenti di serie da prima della classe per la sua categoria. Hyundai i10 viene fornita con motore 1.0 3 cilindri da 67 Cv, con consumi medi nel ciclo combinato che si attestano sui 20 km/l (dichiarati dalla casa). I prezzi variano dai 12.900 euro della versione Advanced ai 16.800 della Prime, passando dai 15.000 euro della Tech con Connect Pack (versione più gettonata da Hyundai), in vendita con un vantaggio Hyundai di 2.700 euro che fa scendere il prezzo finale a 12.300 pagabili in 48 rate da 99 euro con anticipo da 3.700 euro.

Volkswagen Golf

Una delle auto più attese è sicuramente la nuova Volkswagen Golf. Due le versioni al lancio, con la Life a partire da 25.750 euro e la Style da 28.950 euro. Con tutta la gamma a regime si parla di motorizzazioni a benzina (TSI), diesel (TDI), a metano (TGI), mild hybrid (eTSI) o ibride plug-in (eHybrid), con potenze comprese fra 90 e 300 CV. Da sottolineare la presenza del Digital Cockpit Volkswagen con strumentazione dotata di serie di un display a colori da 25,4 cm (10 pollici) ad alta risoluzione su cui vengono visualizzate le informazioni utili e importanti.

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere