Nuova Audi SQ5 TDI, potenza diesel con tecnologia mild-hybrid

La seconda generazione del SUV medio-grande più sportivo della gamma Q aggiunge la tecnologia MHEV e arriverà sul mercato ad aprile 2021

nuova Audi SQ5 TDI

nuova Audi SQ5 TDI - foto ufficio stampa Volkswagen/Audi

Al lancio della prima generazione, avvenuto nel 2013, Audi SQ5 TDI ha scritto una pagina della storia della Casa dei quattro anelli in quanto prima Audi S dotata di un motore Diesel. Ora, dopo l’introduzione sul mercato del restyling della seconda generazione di Q5, Audi SQ5 TDI si colloca al top dell’offerta del modello della gamma Q più venduto al mondo, forte del più recente stadio evolutivo del V6 3.0 TDI a doppia sovralimentazione.

Il propulsore Diesel a 6 cilindri coniuga una straordinaria potenza e un’elevata efficienza grazie ad un’erogazione ancor più rapida ampio rispetto alla precedente generazione, compresa tra 1.750 e 3.250 giri/min. Si accompagnano lo scatto da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi, e la velocità massima – autolimitata – di 250 km/h, oltre al possente sound allo scarico.

C’è il mild-hybrid per ridurre i consumi

Il propulsore V6 3.0 TDI si avvale di soluzioni tecniche raffinate quali la tecnologia mild-hybrid a 48 Volt e il compressore ad azionamento elettrico per coniugare efficienza e performance sportive. Il sistema MHEV di nuova Audi SQ5 TDI può ridurre i consumi nelle condizioni di marcia reali sino a un massimo di 0,7 litri ogni 100 chilometri. Il cuore del sistema è un alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) collegato all’albero motore, in grado di recuperare fino a 8 kW di potenza nelle fasi di decelerazione. Questa energia viene immagazzinata nella batteria agli ioni di litio, da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo.

La nuova SQ5 TDI si affida alla tecnologia mild-hybrid – foto ufficio stampa Audi/Volkswagen

Se il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore nel range di velocità compreso tra 55 e 160 km/h, in funzione del programma di marcia selezionato mediante l’Audi drive select e delle condizioni di guida, nuova Audi SQ5 TDI può recuperare energia, veleggiare o avanzare per inerzia a motore spento fino a un massimo di 40 secondi. Non appena viene premuto l’acceleratore, il motore viene riavviato dall’RSG in modo sensibilmente più rapido e confortevole rispetto a un motorino di avviamento tradizionale. Grazie alla tecnologia MHEV, il sistema start/stop è attivo già a partire dalla velocità di 22 km/h.

Trasmissione a 8 rapporti e 7 modalità di guida

La trasmissione di nuova Audi SQ5 TDI si affida a un cambio automatico tiptronic a otto rapporti del tipo mediante convertitore di coppia. Un’unità caratterizzata da rapidità e fluidità negli innesti, adattata all’erogazione del rinnovato V6 TDI. Le marce basse sono relativamente corte, così da garantire la massima reattività della vettura, mentre quelle alte sono lunghe, a vantaggio del contenimento dei giri motore e dei consumi. La trasmissione tiptronic interagisce in modo efficiente con la tecnologia MHEV.

nuova Audi SQ5 TDI profilo anteriore
Look energico per nuova Audi SQ5 – foto ufficio stampa Audi/Volkswagen

Quando il SUV sportivo “veleggia” e il motore lavora a regime minimo, o è spento, la frizione si apre per interrompere la catena cinematica. Una pompa dell’olio ad azionamento elettrico consente d’innestare la marcia ideale al momento del riavvio.

E la trazione integrale permanente quattro è di serie per nuova Audi SQ5 TDI, coerentemente con gli altri modelli S di Audi. In condizioni di marcia ordinarie, il differenziale centrale autobloccante ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno.

Ci sono poi i programmi selezionabili (auto, comfort, efficiency, dynamic, offroad e individual) ad influire sul differenziale sportivo, il motore, lo sterzo e il cambio tiptronic. Il settimo setting, denominato allroad, diviene disponibile optando per le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension con specifiche S (a richiesta) che, oltre alla taratura di molle e ammortizzatori, adattano l’altezza da terra della vettura su cinque livelli in funzione delle situazioni di guida.

Su nuova Audi SQ5 TDI c’è il MIB 3

Nuova Audi SQ5 TDI recepisce tutte le novità in materia di digitalizzazione caratteristiche del restyling della seconda generazione di Audi Q5. A partire dalla piattaforma modulare d’infotainment di terza generazione MIB 3, caratterizzata da una potenza di calcolo dieci volte superiore rispetto al sistema MIB 2, e dall’ampio display MMI touch da 10,1 pollici in luogo della manopola a pressione-rotazione alla base della console, caratteristica del precedente modello.

Il comando vocale – attivabile anche tramite l’hot word “Hey Audi” – riconosce le espressioni di uso comune e risponde alle domande non solo sulla base delle informazioni presenti a bordo, ma anche sfruttando le conoscenze presenti nel cloud.

L’Audi virtual cockpit a bordo di SQ5 – foto ufficio stampa Audi/Volkswagen

La vocazione hi-tech di Audi SQ5 TDI è rafforzata dall’Audi virtual cockpit plus integralmente digitale – di serie sin dalla versione standard – forte di un display full HD da 12,3 pollici che consente la visualizzazione di tre interfacce grafiche (dynamic, sport ed S performance). L’head-up display, a richiesta, proietta le informazioni direttamente all’interno del campo visivo del conducente, mentre l’app myAudi collega il telefono del Cliente all’auto.

L’Audi phone box, di serie nella versione Light, permette la ricarica induttiva degli smartphone, mentre l’Audi smartphone interface consente un dialogo privilegiato tra la vettura e i device Android e iOS – questi ultimi anche in modalità wireless – tramite i protocolli Android Auto e Apple CarPlay. Il Bang & Olufsen 3D Premium Sound System con suono tridimensionale (a richiesta) assicura una straordinaria esperienza di ascolto.

Tanta assistenza alla guida

Audi SQ5 TDI condivide con la nuova generazione di Audi Q5 i più evoluti sistemi di assistenza alla guida. Spiccano, all’interno della ricca dotazione di serie, la frenata automatica d’emergenza, il sistema di ausilio al parcheggio plus, la telecamera per la retromarcia, le misure preventive previste dall’Audi pre sense basic, il collision avoid assist con assistenza alla svolta e l’assistenza adattiva alla guida che combina le funzioni dell’adaptive cruise control, del traffic jam assist, del riconoscimento della segnaletica e dell’active lane assist.

nuova Audi SQ5 TDI arriverà sul mercato italiano ad aprile 2021

Nuova Audi SQ5 TDI, prodotta nello stabilimento messicano di San José Chiapa, è disponibile nelle versioni standard e sport attitude. Quest’ultima può contare di serie su dotazioni di pregio aggiuntive quali il tetto panoramico apribile in vetro, i sedili posteriori plus, il pacchetto luci ambiente plus, l’Audi Sound System e la chiave comfort con sbloccaggio del portellone mediante sensori e antifurto.

Attesa nelle concessionarie italiane nel corso del mese di aprile 2021, Audi SQ5 TDI vede il listino prezzi partire da 82.700 euro. Da 85.800 euro per la configurazione sport attitude.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!