Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: il restyling della terza generazione

Stile sportivo, comportamento dinamico e meccanica raffinata, la casa di Ingolstadt presenta il restyling della terza generazione della sua auto divenuta una vera icona di design. Parliamo di Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster 2018.

da , il

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: il restyling della terza generazione

    La casa di Ingolstadt svela il restyling della terza generazione dell’Audi TT. Sono passati vent’anni dall’inizio della produzione di serie della vettura presentata come concept nel 1995 in versione Coupé al Salone di Francoforte e, in configurazione Roadster, al Motor Show di Tokyo. Il nuovo modello enfatizza il carattere sportivo della TT: linee più scolpite, maggiori prestazioni e una nuova dotazione di serie.

    Il frontale si caratterizza per una calandra tridimensionale con la particolare griglia single frame e le ampie prese d’aria laterali. Marcato il posteriore a sottolineare l’ampiezza della vettura. Come vuole la tradizione lo sportello del serbatoio non è dotato di coperchio, come le auto da competizione e il rifornimento avviene inserendo la pistola della pompa direttamente nel manicotto. A richiesta, sono disponibili proiettori a LED o LED Matrix insieme agli indicatori di direzione dinamici.

    Guarda anche:

    Audi TT Coupé e TT Roadster misurano 4,19 metri, la carrozzeria presenta sbalzi ridotti e un passo di 2,51 metri. La nuova TT è equipaggiata di serie con cerchi in lega da 17 pollici, in opzione cerchi Audi e Audi Sport da 18, 19 e 20 pollici. Infine, nuova anche la gamma dei colori con tre nuove tonalità: blu Cosmos, arancione Impulse e Turbo Blue, disponibile, però, solo per le versioni S line e TTS, la variante più sportiva. Audi TT e Audi TTS Roadster sono dotate di una capote in tessuto in due colorazioni a scelta, grigia o nera, e dal peso contenuto di soli 39 Kg. L’azionamento elettrico permette di aprire e chiudere la capote in soli dieci secondi e fino ad una velocità di 50 Km/h.

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: i propulsori

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: il restyling della terza generazione

    La casa tedesca ha sviluppato due nuovi motori a benzina a iniezione diretta: 197 CV per il motore 40 TFSI e 245 CV per il 45 TFSI. La versione TTS è dotata, invece, del 2.0 TFSI da 306 CV che permette all’auto di scattare da 0 a 100 Km in soli 4,5 secondi per TTS Coupé e 4,8 secondi per TTS Roadster, ben un decimo rispetto al modello precedente. Ovviamente, tutti i propulsori sono dotati di filtro antiparticolato.

    Il cambio della nuova Audi TT è manuale a sei marce, in alternativa una trasmissione a doppia frizione a sette rapporti, mentre la TTS dispone di serie del cambio S tronic. Corta la spaziatura delle marce per favorire le prestazioni della vettura in accelerazione, mentre il rapporto lungo della marcia più alta riduce il regime del motore diminuendo i consumi.

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: assetto e trazione

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: il restyling della terza generazione

    Il propulsore da 245 CV, il 45 TFSI, è abbinato alla trazione anteriore o integrale permanente quattro dotata di frizione idraulica a lamelle. Sempre di serie, per la nuova TTS, la trazione quattro e il controllo della dinamica di marcia Audi drive select. La TTS monta sospensioni Audi magnetic ride, disponibili a richiesta per gli altri modelli. Sterzo progressivo, assale posteriore mutilino a quattro bracci e controllo elettronico della stabilità completano la dotazione tecnica. Ancora, la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote favorisce l’handling dell’auto sfruttando un intervento mirato dei freni sulle ruote interne alla curva.

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: gli interni

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: il restyling della terza generazione

    Orientati al conducente e dal carattere sportivo, gli interni presentano una plancia ispirata all’ala di un aeroplano, mentre le bocchette di ventilazione con i comandi integrati ricordano i motori dei jet, in puro stille TT. Sedili con poggiatesta integrati e un bagagliaio che può contare su una capacità di 305 litri per la 2+2 Audi e 280 litri per la roadster. Gli indicatori digitali vengono visualizzati sul display da 12,3 pollici dell’Audi virtual cockpit con la possibilità di scegliere tra due diverse modalità: classica con tachimetro e contachilometri, Infotainment, con i contenuti, come ad esempio la mappa, visualizzati in primo piano.

    Coppia e forza G sono contenuti nel Layout Sport disponibile su richiesta e di serie per la TTS. La versione top di gamma prevede il sistema di navigazione MMI plus dotato di MMI touch che integra un touchpad nella parte superiore della manopola a pressione/rotazione unito al comando vocale. Sistema Audi connect per replicare i contenuti dello smartphone e impianto audio Bang & Olufsen Sound System con amplificatore da 680 Watt, 14 canali e dodici altoparlanti. La nuova Audi TT è dotata di diversi sistemi di assistenza alla guida come l’Audi side assist, l’Audi active lane assist, il riconoscimento della segnaletica, l’assistente di parcheggio e la telecamera per la retromarcia.

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: serie speciali

    Nuova Audi TT e TTS Coupé e Roadster: il restyling della terza generazione

    In occasione della celebrazione dei vent’anni dalla nascita dell’Audi TT, la casa di Ingolstadt presenta anche una versione in edizione limitata a 999 esemplari: la TT 20 years. Un’auto che prende spunto dal concept del 1995 che sidistingue per i materiali pregiati degli interni, per i gruppi ottici posteriori Old Matrix, gli anelli Audi opachi e per il terminale di scarico in acciaio inox dal design dedicato. Il modello speciale TTS competition porta ai massimi livelli il carattere sportivo della vettura: fari a LED, vetri oscurati, alettone posteriore fisso, pinze dei freni verniciate di rosso, cerchi in lega da 20 pollici nero lucido e interni in pelle.

    La nuova Audi TT e la nuova Audi TTS arriveranno nei concessionari entro la fine del 2018.