Nuova Ferrari P80/C, la One-Off per un fortunato cliente

Modello unico e da pista la Ferrari P80/C, commissionata direttamente da un cliente di Kong Kong

da , il

    Ferrari non è nuova alla creazione di modelli unici per i clienti più esigenti e facoltosi, d’altronde c’è un reparto all’interno della realtà di Maranello che si occupa proprio del taylor made. L’ultima creazione prende il nome di Ferrari P80/C, si tratta di un modello unico creato sulla base della Ferrari 488 GT3.

    Il programma taylor made di Ferrari, così come quelli di altri Costruttori di supercar, ha un solo scopo: accontentare il cliente. Che si tratti di una colorazione oppure del ridisegnare da zero una scocca. Quasi nulla è impossibile per questo reparto altamente specializzato, e la Ferrari P80/C ne è solo l’ultimo degli esempi.

    Il facoltoso cliente di Hong Kong che ha richiesto la creazione di questo modello unico aveva delle idee ben chiare quando l’ha commissionato. L’amore per le Ferrari del passato, degli anni ’60 come la 330P3/P4, ma anche la volontà di un’auto altamente aggressiva. Così Ferrari ha preso la 488 GT3, il modello da pista delle normale 488 che vede il V8 ancora più potente ed il passo allungato per una maggiore stabilità, e su questa meccanica ha creato il suo ultimo capolavoro.

    Le linee sono state disegnate da Flavio Manzoni, che in modo estremamente soddisfatto ha potuto lavorare su quest’auto – il progetto è nato nel 2015 – poichè non ha avuto grandi vincoli. L’auto è infatti non omologata per la circolazione stradale, quindi anche le linee e le appendici aerodinamiche hanno potuto esprimersi in un modo estremo, senza necessità di dover rientrare in stringenti normative di omologazione alla circolazione.

    Proprio l’aerodinamica è infatti esasperata, con appendici pronunciate che servono per migliorare quanto più possibile i flussi e creare l’effetto suolo desiderato. Ovviamente il carbonio la fa da padrone per contenere il peso, ma interessante è sapere che tutte le appendici vistose sono removibili per lasciare al proprietario la possibilità di partecipare anche a concorsi d’eleganza, per i quali sono stati anche progettati dei cerchi da 21 pollici dedicati.