Nuova Fiat 500 elettrica, svolta green per lo storico modello italiano

Nuova Fiat 500 elettrica, svolta green per lo storico modello italiano

La nuova Fiat 500 elettrica è realtà: il mitico “Cinquino”, l’auto che ha segnato la storia delle quattro ruote italiane e non solo, arriva nella nuova versione green a zero emissioni portando la casa del Lingotto in una nuova dimensione. Il suo debutto era atteso al Salone di Ginevra, poi cancellato per l’emergenza coronavirus, ma questo non ha impedito alla vettura di fare la sua comparsa sul mercato andando così a scrivere un nuovo capitolo nella storia della 500.

Fiat 500 elettrica nel segno della continuità

Sviluppata su una piattaforma dedicata, la nuova 500 elettrica sarà lunga 3,61 metri e larga 1,69 metri, crescendo così nelle dimensioni di 6 cm sia in lunghezza che in larghezza. Il passo è aumentato fino a 2,32 metri, con il pacco batterie agli ioni di litio da 42 kWh che è stato alloggiato al centro del pianale. Nessuna rivoluzione dal punto di vista estetico con le forme che rimangono le stesse ammirate sul modello a combustione e qualche dettaglio che fornisce una marcia in più come i nuovi fari a LED e la griglia anteriore rinnovata con il logo Fiat che scompare, sostituito da quello 500. Sulle fiancate scompaiono le maniglie delle portiere mentre al posteriore anche i fari subiscono un leggero restyling. Discorso differente, invece, per quanto riguarda gli interni, decisamente minimalisti con una plancia che si sviluppa orizzontalmente e lo schermo touch da 10,25’’. La strumentazione è sostituita da uno schermo 7’’ mentre il volante a due razze è tagliato in basso.

Svolta elettrica per la nuova Fiat 500

La vera rivoluzione della nuova Fiat 500 elettrica, però, si nasconde sotto al cofano. Equipaggiata con un motore da 118 CV collegato ad una batteria agli ioni di litio da 42 kWh, la nuova 500 raggiunge, secondo i dati ufficiali della casa, i 320 km di autonomia. La velocità massima sarà limitata a 150 km/h, mentre lo scatto da 0 a 100km/h viene completato in 9 secondi. Per quanto riguarda i tempi di ricarica, si parte da un massimo di 14 ore con una normale presa elettrica casalinga, mentre grazie alle colonnine ultraveloci si può fare una ricarica dell’80% della batteria in 35 minuti. Tre le modalità di guida previste, denominate Normal, Range e Sherpa con la seconda che permette una guida “one pedal” con il conducente che può rallentare semplicemente sollevando il piede dall’acceleratore e intervenire sul freno soltanto per fermare completamente l’auto o in caso di pericolo mentre la Sherpa consente di ottimizzare l’energia per arrivare a destinazione limitando la velocità massima a 80 km/h disattivando climatizzatore e sistemi di riscaldamento dei sedili per conservare energia.

La Prima, versione esclusiva al prezzo di 37.900 euro

Ricca anche la dotazione per quanto riguarda tecnologia e aiuti alla guida con il nuovo sistema Uconnect 5 -fruibile tramite il nuovo schermo touch da 10,25 pollici – compatibile sia con Android Auto che con Apple CarPlay e gli ADAS, tra cui il Cruise Control Adaptive, il sistema di mantenimento di corsia, la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti, il sistema di monitoraggio di angolo cieco e della stanchezza del conducente. Fiat, inoltre, ha pensato anche ad una tecnologia per far “sentire” 500e ai pedoni: a velocità inferiori ai 20 km/h, in Cinquino a batteria emetterà un suono basato su Amarcord di Nino Rota. La nuova Fiat 500 elettrica sarà ordinabile nella speciale Launch Edition chiamata “La Prima”, disponibile in 500 esemplari – che può vantare di serie i fari Full Led, i cerchioni da 17’’, fregi cromati, infotainment con quadro strumenti da 7’’ e touchscreen da 10,25’’ e sellerie in ecopelle, per un prezzo di 37.900 euro. Una cifra più alta rispetto sia alle sorelle a combustibile sia alla versione ibrida che rende bene l’idea dell’esclusività della nuova vettura green di casa Fiat.

Parole di Matteo Vana