Nuova Ford Focus ST 2020: sportiva, benzina o diesel [FOTO]

Arrivata la nuova Ford Fiesta ST 2020, hatchback dell'Ovale Blu che diventa la ST più potente di sempre

da , il

    Direttamente sviluppata dai sapienti ingegneri di Ford Performance, la nuova Ford Focus ST 2020 è stata presentata attraverso le prime immagini ufficiali diffuse in rete. La hatchback dell’Ovale Blu ha avuto una interessante iniezione di potenza e monta il motore EcoBoost, pluripremiato e che troviamo anche sotto al cofano della Mustang, ma c’è anche una versione diesel.

    Dalla presentazione della nuova Ford Focus non c’è stato giorno durante il quale tutta la community affezionata al marchio americano non si sia chiesta qualcosa in merito all’arrivo di una versione ST. Ebbene la nuova Ford Focus ST è finalmente arrivata, ed ovviamente non poteva di certo tradire le aspettative.

    Guarda anche:

    Come ogni Ford passata sotto le sapienti mani di Ford Performance si è lavorato sia dal punto di vista estetico che da quello meccanico, per cercare di tirar fuori un’auto che possa essere soddisfacente nella guida sportiva ma che non sacrifichi la bontà del progetto nella guida quotidiana. Ovviamente il badge ST è sparso un po’ in giro su tutta la carrozzeria, sia anteriormente che posteriormente, ma non potevano mancare dei paraurti dedicati e con una linea più accattivante. Particolari che sembrano di poco conto ma che nella realtà riescono a dare un’idea decisamente più sportiva dell’auto, complice anche l’abbassamento di 1 cm dell’assetto che la porta ad essere più schiacciata a terra. Forse è il posteriore, in definitiva, che guadagna l’appeal più ottimizzato e differisce maggiormente dalla versione standard, perchè ha uno spoiler più pronunciato ma soprattutto il doppio scarico per dare sfogo al propulsore decisamente più potente. A tal proposito un motore più potente chiede anche più aria, sia per “respirare” sia per raffreddarsi meglio. Ecco che quindi tutta la parte di griglie e prese d’aria anteriori è stata ottimizzata ed ampliata, con un risultato che potete decisamente immaginare.

    Quello che però tutti vogliono sapere, aldilà dell’estetica, è come cambia questa nuova Focus ST sotto la “pelle”. Tanto e tutto per il divertimento alla guida. Partiamo dal presupposto che può essere scelta sia con motorizzazione diesel che benzina, rispettivamente con un 2.0 da 190 cavalli e 400 Nm di coppia oppure con il 2.3 litri EcoBoost da 280 cavalli e 420 Nm di coppia, o con cambio manuale a 6 marce o con automatico a 7 rapporti. Finita la parte di personalizzazione arriva l’assetto con molle più rigide sia all’anteriore che al posteriore, mentre sull’asse di trazione, che resta sempre quello anteriore, adesso è stato montato un differenziale a controllo elettronico e-LSD, che riesce a trasferire anche il 100% della coppia motrice alla ruota che ha aderenza. Un valore aggiunto in curva non indifferente, soprattutto perchè le trazioni anteriori rischiano di vivere un sottosterzo particolarmente rovinoso in caso di guida particolarmente sporca. Il tutto è poi settabile attraverso la modalità di guida, adesso arrivate per la prima volta su una Focus ST e che prevedono anche (ovviamente!) settaggi dedicati all’uso sportivo ed in pista. Così come sulla nuova Fiesta ST anche la Focus ST ha guadagnato un nuovo sterzo più diretto e che garantisce un feeling di guida superiore, ma a chiudere il quadro ci pensa l’impianto frenante potenziato: adesso i dischi anteriori sono da 330 millimetri, i posteriori da 302 millimetri.

    Dal punto di vista dell’assistenza elettronica e sistemi ADAS nulla è cambiato rispetto alla classica Ford Focus che già abbiamo avuto modo di apprezzare appieno sul mercato. Ci sono il cruise control adattivo, l’head up display, l’Evasive Steering Assist, il parcheggio automatico e tutta la suite di controlli attivi.

    Le vendite della nuova Ford Focus ST in Europa partiranno dall’estate 2019.