Nuova Ford Mustang: attesa la settima generazione con un 2.3 ibrido

L'ultima generazione dell'iconica muscle car Ford sarà presentata al salone dell'automobile di Detroit di quest'anno a settembre

Ford Mustang 2024

La Ford Mustang spegnerà la 60esima candelina nel 2024. E le voci rumoreggiate indicano che per celebrare l’occasione, Ford prevede di lanciare la nuovissima Mustang proprio nell’anno della sua sesta decade. 

Conosciuta come S650, questa Mustang aggiornata promette di apportare una serie di modifiche, tra cui un aspetto rinnovato dentro e fuori, nonché alcuni nuovi propulsori. 

Tutto quello che sappiamo della nuova Ford Mustang

La Mustang dovrebbe continuare a offrire un motore EcoBoost a quattro cilindri, oltre a un V8 nel modello GT. E sarà svelata il prossimo 14 settembre al Detroit Auto Show, l’evento clou degli Stati Uniti che torna in presenza spostandosi da gennaio (dove soffriva della concorrenza con il CES di Las Vegas) a settembre.

La Mustang S650 (qui tutte le Mustang dal 1964) di prossima generazione probabilmente conserverà il classico profilo da coupé con motore anteriore, ma con significative modifiche al design che la renderanno inconfondibile. Potrebbe avere una griglia ancora più grande con grandi prese d’aria su entrambi i lati e una presa d’aria sul cofano. 

Le poche certezze riguardano invece la gamma motori. Ci sarà molto probabilmente una versione Phev con l’EcoBoost 2.3 e una termica pura con il poderoso V8 5.0. Ma alcune voci indicano che Ford starebbe anche lavorando ad una versione elettrificata della Mustang V8, per cercare di abbassare i consumi e le emissioni in vista dei prossimi step normativi.

Certo invece il ritorno del cambio manuale e il debutto della nuova piattaforma RWD CD6, la stessa dei modelli Ford Explorer e Lincoln Aviator, che permetterà nella prossima Mustang alcuni radicali cambiamenti, tra cui la possibile adozione della trazione integrale e – appunto – delle varianti con batterie.

All’interno, si prevede che la Ford Mustang del 2024 sarà più tecnologicamente avanzata rispetto all’attuale modello, con schermi più grandi e un design del cruscotto più moderno.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!