Nuova Mazda 3 2023: più potenza e miglior efficienza nei consumi

Il motore aspirato da 2,5 litri ora eroga 191 CV e il modello base 2.0L scompare dalla gamma

nuova mazda 3 2023 hatchback e berlina

Fonte Mazda

Mazda ha annunciato che la nuova Mazda 3 2023 riceverà un leggero aggiornamento, che, contrariamente ai canoni del settore, non sarà estetico, ma si concentrerà sulla parte meccanica. 

La novità più importante ha a che fare con il fatto che il motore Skyactiv-G da 2,5 litri sarà ora in grado di produrre 191 CV e 186 Nm di coppia. Quindi un leggero aumento di spinta di 5 cavalli. A proposito, si aggiunge anche la tecnologia di disattivazione del cilindro per essere “più efficiente in condizioni operative specifiche“.

Ciò significa che la nuova Mazda 3 2023 non è solo più potente, ma anche più efficiente. Secondo la United States Environmental Protection Agency (EPA) grazie a questo cambiamento può raggiungere un consumo di 11,90 km/l in città, 15,73 km/l in autostrada e 13,17 km/l nel ciclo combinato. A confronto, il precedente model year di Mazda proponeva fino a 11,05 km/l in città, 14,88 km/l in autostrada e 12,75 km/l nel ciclo combinato.

Da evidenziare che tutti i modelli della nuova Mazda 3 e Mazda 3 Sport del 2023 avranno anche airbag laterali posteriori per migliorare la sicurezza dei passeggeri, e questa è una delle uniche modifiche non rilevate sotto il cofano.

Nuova Mazda 3 2023, cambia la gamma

Sembra inoltre che Mazda abbia deciso di eliminare la versione entry-level 2.0 che veniva fornita con lo Skyactiv-G da 2 litri da 157 CV e 203 Nm. Adesso, la versione entry-level è la 2.5 S che parte da 22.550 dollari (22.180 euro) nella versione berlina e da 23.550 dollari (23.164 euro) in quella hatchback.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!