Nuova Mercedes Classe B: prova su strada, scheda tecnica e tecnologia

Mercedes Classe B angolo avanti

Abbiamo provato su strada la nuova Mercedes Classe B, lungo le strade di Maiorca, per mettere sotto torchio tutto della nuova proposta familiare tedesca. Ha portato a termine una rivoluzione netta rispetto al passato questa terza generazione, portando con sè non solo un’estetica rinnovata ma soprattutto tanta elettronica, con un MBUX forte di un’esperienza avuta già con la nuova Classe A.

Continua a leggere

Continua a leggere

Nuova Mercedes Classe B: Estetica rivoluzionata

Mercedes Classe B di profilo

Chi pensa di trovare un filo conduttore tra la vecchia generazione di Mercedes Classe B e questa nuova, potrebbe rimanere un po’ deluso. Ciò che lega i due modelli è solo – un po’ – la forma, che Mercedes conferma essere da monovolume dedicata alle famiglie. Tutto il resto è cambiato, perchè con l’esperienza che il brand ha avuto con la nuova generazione di Classe A, considerando anche l’appeal che ha ottenuto come feedback ed il nuovo corso stilistico intrapreso, la B vive di nuove linee. L’anteriore più aggressivo mostra gruppi ottici più appuntiti, proprio come quelli della nuova Classe A anche se con luci di posizione di differente design. Poi il tutto è reso decisamente più sportivo delle nervature sul cofano, che camuffano in parte la necessità di farlo salire in modo rapido verso un abitacolo con seduta decisamente rialzata. Ma nonostante tutto l’aerodinamica ha fatto registrare un coefficiente di penetrazione aerodinamica incredibilmente basso, solo 0.24. Diversa la chiave di lettura anche di tutto il blocco posteriore, dove i gruppi ottici più sottili sicuramente generano un effetto più dinamico e soddisfacente alla vista, mentre è strano vedere dal vivo l’incavo dove in pratica è posizionata la targa. Ai lati, in corrispondenza dei gruppi ottici, sono presenti delle bombature, mentre proprio l’alloggiamento targa è più interno.

Continua a leggere

Continua a leggere

Nuova Mercedes Classe B: Interni spaziali

Mercedes Classe B abitacolo

Così come la nuova Classe A anche la nuova Mercedes Classe B vive innanzitutto del doppio display per strumentazione ed infotainment. C’è su tutte le versioni, anche quelle di ingresso in gamma. Certo con display più piccoli, ma li troviamo sempre. Questo continua la migrazione tecnologica che Mercedes sta portando avanti con le proprie auto, cercando in pratica di imporle come benchmark dei rispettivi segmenti. Poi, tecnologia a parte, sulla Classe B vige una certa razionalità nella disposizione di tutti gli elementi. Il tunnel centrale largo, ad esempio, ha un pomello sul quale il conducente può adagiare il polso per comandare l’infotainment o per riposarsi (seppur ricordiamo che, come il Codice della Strada impone, si guida con entrambe le mani sul volante). La qualità degli interni è lussuosa, esattamente come ci saremmo aspettati, mentre fanno molto effetto le bocchette del climatizzatore. In realtà su qualche altra auto sarebbero risultate un po’…cafone, mentre sulle linee della B si fondono perfettamente. E poi sono illuminate, perchè sono coinvolte in tutto il sistema di illuminazione personalizzabile dell’abitacolo, impostabile sul proprio colore preferito e che addirittura propone delle animazioni a valle di azioni come l’aumento o la diminuzione della temperatura del climatizzatore. Ergonomici al massimo invece i sedili, in merito ai quali Mercedes si è praticamente superata: sono una sorta di SPA, con programmi benessere che cercano di evitarti l’affaticamento e lo stress dovuto ai lunghi viaggi, oppure aiutano a scioglierti la tensione interfacciandosi con tutti i sistemi ausiliari dell’auto come la temperatura e, appunto, l’illuminazione.

Mercedes MBUX: un mondo da scoprire

Mercedes Classe B strumentazione digitale

Continua a leggere

Continua a leggere

Anche la nuova Mercedes Classe B ha il tanto chiacchierato sistema MBUX. Oggettivamente chiamarlo infotainment è davvero riduttivo, perchè ha reso di colpo vecchio qualsiasi altro sistema elettronico presente sulla concorrenza. Non si limita solo all’attivazione vocale con “Hey Mercedes” seguito da qualche comando, magari pronunciato anche in tono più informale e non con le solite formule trite e ritrite, ma fa molto di più. Una cosa su tutte? La realtà virtuale! Provate ad impostare il navigatore e vedrete che, prima di una svolta, si attiva la telecamera frontale dell’auto che fa visualizzare la strada sul display di destra. Fin qui tutto normale, ma appena si arriva esattamente in corrispondenza della svolta da effettuare compare nel video la freccia che punta la strada da seguire, con tanto di nome ed animazione. In pratica sembra di essere in un videogame, ma ti può tirare fuori dagli impicci quando magari ci sono un paio di strade vicine e non sai quale imboccare: la realtà virtuale ti permette di visualizzare esattemente dove andare, come un amico che ti indica con il dito la strada da prendere. Poi la strumentazione digitale praticamente fa il resto, considerando che si può personalizzare qualsiasi quadrande a disposizione e soprattutto si gestisce tutto direttamente dai comandi sul volante. In realtà sono davvero tanti tasti sulle due razze del volante, tra infotainment, tasti a sfioramento, controlli per i sistemi di assistenza alla guida e via discorrendo. Ci vorrebbe una lezione privata per ogni cliente per insegnargli ad usarli bene, ma soprattutto speriamo che durante la guida non distraggano…

Nuova Mercedes Classe B: Prova su strada

Mercedes Classe B muso

Sotto le nostre grinfie è finita una Classe B 220d, con motore diesel da 190 cavalli ma soprattutto con il nuovo cambio automatico a doppia frizione 8G-Tronic. Già l’omologazione Euro 6D-Temp porta questo motore ad essere in linea con i tempi che corrono e dimostra ancora una volta come la volontà di Mercedes di non abbandonare il diesel sia più che giustificata sotto diversi punti di vista, anche perchè sono stati spesi miliardi di euro per sviluppare una nuova generazione di motori che adesso stiamo cominciando a sfruttare. In abbinamento con il nuovo cambio ad otto marce poi tutto trova una sua sinergia, una sintonia. Questo perchè il motore è morbido nel salire di giri, comodo ma deciso, mentre il cambio permette dei passaggi di marcia praticamente inavvertibili. Sembra quasi di essere in presenza di un cambio CVT, soprattutto quando si sceglie la modalità di guida Comfort, che azzera ogni “fastidio” passivo che l’auto potrebbe trasmettere ai passeggeri. Mercedes definicse la propria Classe B di terza generazione una “tourer sportiva”: ci troviamo d’accordo. L’animo tourer lo evidenzia lo spazio interno interessante per tutti gli occupanti, con portaoggetti messi lì nei posti giusti e sedute ergonomiche, oltre ad un motore esattamente instancabile. Sportiva perchè l’idea che suggerisce è quella di poter aggredire anche i percorsi misti di montagna. Nella realtà dei fatti non è esattamente così, perchè mostra qualche limite quando si comincia ad alzare il ritmo, anche selezionando la modalità sport, ma è ovvio che non sia fatta per questo. E’ un po’ come chiedere ad un tennista di giocare a bowling: fa quel che può, nei limiti dei mezzi e delle capacità. Però nonostante non possa garantire prestazioni da sportiva pura – per quello c’è da dire che ci sono ben altre vetture che soddisfano le esigenze, anche stesso nel listino Mercedes – riesce a far togliere qualche soddisfazione. Ad ogni modo siamo stati rassicurati da un particolare, mentre abbiamo guidato la nuova Classe B: ha mantenuto la sua posizione di guida rialzata, che le ha permesso di eccellere in passato e di stregare molte donne e persuaderle all’acquisto. Chapeau.

Continua a leggere

Continua a leggere

Prezzi

La nuova Mercedes Classe B ha questo listino.

Mercedes Classe B 180d Automatic allestimento Executive: prezzo 28160 euro
Mercedes Classe B 180d Automatic allestimento Sport: prezzo 29570 euro
Mercedes Classe B 180d Automatic allestimento Sport Plus: 30450 euro
Mercedes Classe B 180d Automatic allestimento Premium: 33080 euro
Mercedes Classe B 200d Automatic allestimento Executive: prezzo 32210 euro
Mercedes Classe B 200d Automatic allestimento Sport: prezzo 33620 euro
Mercedes Classe B 200d Automatic allestimento Sport Plus: prezzo 34500 euro
Mercedes Classe B 200d Automatic allestimento Premium: prezzo 37130 euro
Mercedes Classe B 220 d Automatic allestimento Sport: prezzo 39420 euro
Mercedes Classe B 220 d Automatic allestimento Sport Plus: prezzo 41250 euro
Mercedes Classe B 220 d Automatic allestimento Premium: prezzo 42470 euro
Mercedes Classe B 180 Automatic allestimento Executive: prezzo 26180 euro
Mercedes Classe B 180 Automatic allestimento Sport: prezzo 27590 euro
Mercedes Classe B 180 Automatic allestimento Sport Plus: prezzo 28470 euro
Mercedes Classe B 180 Automatic allestimento Premium: 31100 euro
Mercedes Classe B 200 Automatic allestimento Executive: prezzo 29977 euro
Mercedes Classe B 200 Automatic allestimento Sport: prezzo 31387 euro
Mercedes Classe B 200 Automatic allestimento Sport Plus: prezzo 32267 euro
Mercedes Classe B 200 Automatic allestimento Premium: prezzo 34897 euro

Parole di Claudio Anniciello

Da non perdere