Nuova Peugeot 208 2019: motori, caratteristiche e scheda tecnica [FOTO]

In rete le prime immagini ufficiali della nuova Peugeot 208, la citycar francese che vedremo al Salone di Ginevra 2019

da , il

    Il Salone di Ginevra 2019 non ha ancora aperto i battenti, ma già cominciano a circolare in rete le prime foto ufficiali. Le immagini della nuova Peugeot 208, la citycar che verrà svelata ufficialmente personalmente in occasione della kermesse ginevrina, hanno cominciato a girare in rete, diffuse dalla Casa transalpina. Un cambio di generazione decisamente importante.

    Guarda anche:

    Non dobbiamo aspettare il Salone di Ginevra 2019 per vedere la nuova Peugeot 208, o almeno possiamo cominciare a godere di alcune foto che hanno fatto già il giro del web. La citycar del Leone cambia completamente rispetto al modello che lascia il passo e lo fa con un occhio non solo al futuro ma anche al design che è già stato proposto sull’ammiraglia Peugeot 508.

    Peugeot 208 posteriore
    Nuova Peugeot 208 attaccata alla spina

    Esteticamente è del tutto riconoscibile il graffio che ogni faro propone come luce di posizione, all’anteriore, esattamente come fatto sulla più grande 508. A quello della grande berlina si sono ispirati anche per il paraurti, o più in generale per tutto il blocco anteriore, che infatti la fa sembra – almeno in foto – decisamente più grande di quanto in realtà non lo sia. O forse è più corretto dire “più importante”. Un fattore da non sottovalutare l’aspetto, soprattutto in un segmento che dichiara guerra aperta alla Renault Clio di nuova generazione. Al posteriore la striscia nera che ingloba i fari con elementi verticali si riconferma un elemento stilistico decisamente d’effetto: lo è stato sulla 508 e si riconferma anche in versione un po’ in scala, più piccola. Molto valida e che di fatto propone qualcosa di decisamente nuovo in questo segmento.

    Anche internamente la nuova Peugeot 208 cambia completamente, lo si nota già dalla configurazione della plancia. Futuristica e spigolosa, ma soprattutto con la schiera di tastini a pianoforte che hanno davvero un tocco di classe notevole. Il display dell’infotainment, presumibilmente un touchscreen da 8 pollici, è a sbalzo al centro della plancia e leggermente ruotato verso il conducente, un particolare che stanno adottando diversi brand per favorire la visualizzazione delle informazioni. Confermato ancora una volta il volante piccolo, cioè con un diametro della corona limitato, che da sempre ha permesso un buon controllo della piccola citycar d’oltralpe. Insomma un passo in avanti davvero notevole che vede anche una dashboard completamente digitale.

    Questa nuova citycar è stata costruita sulla piattaforma CMP, che permette non solo di risparmiare 30 kg rispetto la precedente generazione, ma anche di sfruttare eventuali motori alternativi. Permette infatti ai clienti di scegliere tra diverse alimentazioni, comprendente anche una versione completamente elettriche.

    Peugeot 208 Ginevra 2019
    Interni della nuova Peugeot 208 in arrivo al Salone di Ginevra 2019

    Sul fronte motori disponibili sia un motore benzina che un diesel: nel primo caso è un PureTech 1.2 nelle versioni da 75, 100 e 130 cavalli, mentre il diesel è un unico BlueHDi 1.5 da 100 cavalli. Tutti sono con sistema Start&Stop mentre i cambi spaziano dal manuale 5 rapporti per il 75 cavalli al manuale a 6 marce per il 100 cavalli benzina ed il 100 cavalli diesel, all’EAT8 automatico a 8 rapporti per il 130 cavalli (oppure opzionale sul 100 cavalli benzina). Grandissima novità è la versione Peugeot 208 elettrica. La Peugeot e-208 ha una batteria da 50 kWh ed un motore che offre una potenza di 136 cavalli, con un’autonomia dichiarata che arriva fino a 340 km secondo il nuovo ciclo di omologazione WLTP. Interessante è sapere che la batteria è garantita per 8 anni o 160.000 km.