Nuova Seat Leon, via i veli alla compatta più connessa ora anche ibrida plug-in

13
Seat Leon

Dopo un 2019 da record in cui Seat ha consegnato oltre 570.000 auto, la cifra più alta mai raggiunta nei 70 anni del marchio, nuova Seat Leon si preannuncia come un buon punto di partenza per iniziare il 2020. Il modello best seller della casa di Martorell toglie i veli e si mostra al pubblico per proseguire una storia di successo iniziata fin dal suo debutto, nel 1999.

Continua a leggere

Continua a leggere

Disegnata e sviluppata per essere il prodotto più innovativo mai realizzato dal marchio, caratterizzato da connettività online e sistemi di assistenza alla guida all’avanguardia, nuova Seat Leon vanta una gamma di propulsori che comprende, ora, anche tre varianti elettrificate per aumentare ulteriormente l’efficienza. La vettura compatta di nuova generazione può essere equipaggiata con motori benzina (TSI), Diesel (TDI), metano (TGI), mild-hybrid (eTSI) e plug-in hybrid (eHybrid), tutti progettati per garantire prestazioni e guidabilità al top, al fine di offrire ai clienti la giusta combinazione di vettura e motore andando così incontro alle specifiche esigenze di ciascuno.

Inoltre i modelli che adotteranno il cambio automatico DSG con doppia frizione beneficeranno ora della tecnologia shift-by-wire. Il sistema è stato progettato in modo tale per cui il selettore delle marce non è più collegato meccanicamente alla scatola del cambio, ma utilizza segnali elettronici per indicare il passaggio da un rapporto all’altro.

Continua a leggere

Continua a leggere

E’ più grande e con un design evoluto

La nuova Leon presenta un design nettamente evoluto rispetto al modello precedente. Alla base dell’estetica complessiva della vettura troviamo la moderna piattaforma MQB Evo, che conferisce la flessibilità e l’adattabilità richieste dal team dei designer, mentre le maggiori dimensioni della nuova Seat Leon hanno migliorato il senso delle proporzioni del design della vettura di nuova generazione sia per la hatchback, sia per la Sportstourer. La versione hatchback della nuova SEAT Leon è lunga 4.368 mm (+86 mm), larga 1.800 mm (-16 mm) e alta 1.456 mm (-3 mm), con un passo di 2.686 mm, ossia 50 mm in più rispetto alla Seat Leon di terza generazione. In versione Sportstourer, la nuova Leon presenta una lunghezza di 4.642 mm (+93 mm), una larghezza di 1.800 mm (-16 mm) e un’altezza di 1.448 mm (-3 mm), mentre il passo è pari a 2.686 mm, che corrisponde a un aumento di 50 mm rispetto alla generazione precedente.

E si combina il design accattivante con la praticità. La versione hatchback offre una capacità del bagagliaio di 380 litri (identica alla generazione precedente), mentre la Sportstourer mette a disposizione un volume di carico pari a 617 litri, 30 litri in più rispetto alla generazione precedente. Il look degli esterni, oltre a catturare l’attenzione, contribuiscono anche a migliorare l’efficienza complessiva della vettura grazie a qualità aerodinamiche perfezionate. Il coefficiente aerodinamico migliora infatti di circa l’8% rispetto al modello precedente.

Il frontale conferisce una maggiore personalità, presentando un look tridimensionale più incisivo che crea un’unione tra la calandra e i gruppi ottici. I fari a LED sono in posizione più arretrata, dando vita a un “effetto sopracciglia” che esalta lo sguardo della vettura e la rende immediatamente riconoscibile agli altri utenti della strada. Anche il cofano, leggermente più lungo rispetto alla precedente generazione, da maggiore verticalità al frontale creando un impatto visivo ancor più efficace.

Continua a leggere

Continua a leggere

Carica emozionale e creatività caratterizzano anche il posteriore della nuova SEAT Leon, enfatizzato dalle luci a LED coast-to-coast e da un bagagliaio realizzato in modo da mantenere l’indole dinamica della vettura. Sia il sistema d’illuminazione, sia lo spoiler creano linee che generano un effetto di velocità, anche a vettura ferma.

Uno schermo centrale da 10”

Il principale protagonista degli interni è lo schermo centrale da 10” del sistema di infotainment, che include il gesture recognition, garantendo un’interazione precisa con gli occupanti della vettura e riducendo il numero di pulsanti fisici necessari. Il design grafico “diagonale” dello schermo si ispira alla più rinomata via di Barcellona, la Diagonal. Per la prima volta, l’interfaccia del design è stata creata nel Digital Lab di Seat, realtà pionieristica nel settore.

Una caratteristica importante della nuova Leon è l’illuminazione interna, che include una luce avvolgente sul cruscotto che ne copre tutta la larghezza e continua sulle portiere. Non si tratta solamente di una luce ambiente decorativa, perché fornisce anche una serie di funzioni chiave come il rilevamento di punti ciechi o l’assistenza all’uscita.

Continua a leggere

Continua a leggere

Quattro allestimenti per nuova Seat Leon

La nuova Seat Leon combina numerose tecnologie di serie con quattro livelli di allestimento: Reference, Style, Xcellence o FR. Tutte le vetture della gamma sono dotate di sistema di accesso senza chiave Kessy Go, prese USB sia nella zona anteriore, sia in quella posteriore, tecnologia d’illuminazione LED con controllo automatico, di un sistema di infotainment da 8” e tecnologia SEAT Connect.

Il livello di allestimento top di gamma FR offre in aggiunta molti altri elementi sia per gli esterni, sia per gli interni, allo scopo di esaltare le doti della vettura, tra cui sospensioni specifiche FR per una guida più coinvolgente, paraurti FR, tubi di scarico simulati, cerchi in lega maggiorati da 17” (con cerchi da 18” su richiesta) e il logo FR sul posteriore, per conferirle un look ancor più distintivo.

Un’auto completamente connessa

Il cuore del sistema della Leon è rappresentato dal Seat Digital Cockpit, che comprende una strumentazione ad alta risoluzione da 10,25” e un sistema di infotainment che il conducente può programmare liberamente. Il sistema multimediale di serie si avvale di uno schermo da 8,25” con compatibilità audio per smartphone, mentre il sistema di navigazione con schermo più ampio da 10” offre navigazione connessa 3D, display con prestazioni Retina e comandi vocali naturali, nonché gesture recognition per semplificare l’interazione da parte dell’utente.

Continua a leggere

Continua a leggere

Inoltre il riconoscimento vocale presente a bordo consente una comprensione naturale del linguaggio, permettendo all’utente di interagire con il sistema di infotainment attraverso comandi spontanei, apportando correzioni e facendo riferimento a comandi precedenti.

E con il sistema Full Link, si potrà accedere alla propria vita digitale a prescindere dal dispositivo utilizzato: Apple CarPlay (utilizzando una connessione wireless via Bluetooth o WLAN) oppure Android Auto, usando una connessione via cavo.

Continua a leggere

Motorizzazioni all’avanguardia e c’è la hybrid plug-in

Benzina, diesel, mild hybrid, plug-in e metano ce n’è per tutti i palati. Del primo gruppo (benzina) fanno parte il 1.0 con 3 cilindri da 90 o 110 CV, il 1.5 con 4 cilindri da 130 o 150 CV con sistema di disattivazione dei cilindri e il 2.0 da 190 CV.

La gamma diesel comprende invece il nuovo 2.0 TDI che ha debuttato a bordo della VW Golf 8, con potenze di 115 o 150 CV e abbinato, sulla Leon Sportstourer, anche alla trazione integrale 4Drive. Per entrambe le carrozzerie si potrà avere sia il cambio manuale 6 marce sia l’automatico DSG a 7 rapporti.

La Seat Leon a metano conta invece sul 1.5 TGI da 130 CV e 3 serbatoi, per un totale di 17,3 kg di capacità e un’autonomia dichiarata di 440 km, senza contare il piccolo serbatoio di benzina.

Rappresentano invece una prima assoluta per la Seat Leon le motorizzazioni elettrificate con tecnologia mild hybrid e hybrid plug-in. L’elettrificazione leggera a 48V con batteria agli ioni di litio, e contraddistinta dalla sigla TSI, è disponibile per il 1.0 TSI da 110 CV e il 1.5 da 150 CV e di serie è abbinata al cambio DSG doppia frizione.

La Seat Leon ibrida plug-in sfrutta invece il lavoro congiunto del 1.4 TSI e di un piccolo elettrico alimentato da un pacco batterie da 13 kWh, per un totale di 204 CV. Secondo i dati dichiarati la percorrenza in modalità elettrica è di 60 km mentre l’unica trasmissione disponibile è l’automatica a 6 rapporti.

I prezzi della nuova Seat Leon

La nuova Seat Leon 5 porte arriverà nelle concessionarie tra aprile e maggio, mentre la Sportstourer sarà disponibile a partire da giugno. I prezzi della nuova vettura spagnola partono da 22.200 euro per l’entry level, la versione Style 1.0 TSI da 90 CV,. Per la versione Business, i prezzi partono da 23.850 euro per il 1.0 TSI 90 CV. Le versioni Xcellence ed FR sono invece già ordinabili con prezzi a partire da 25.800 euro per la versione 1.0 TSI da 110 CV, 29.300 euro per la versione mild hybrid 1.5 eTSI da 150 CV e cambio DSG e da 30.800 euro per il motore 2.0 TDI da 150 CV con DSG.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere