Nuova Toyota Corolla 2019: caratteristiche e prestazioni della segmento C ibrida

Torna la Toyota Corolla, l'auto più venduta di sempre, a competere nel segmento C. Motori ibridi da 122 e 180 cavalli

da , il

    Torna a far parlare di sè in modo tangibile la nuova Toyota Corolla 2019, un modello che richiama un nome evocativo ed associato a tanti successi nel passato, tanto che la Corolla è l’auto più venduta al mondo. Si basa sulla nuova piattafrma GA-C e promette consumi ed emissioni estremamente ridotte grazie alle due motorizzazioni ibride presenti in gamma.

    Guarda anche:

    Nel segmento C dell’offerta Toyota la Corolla ormai mancava, considerando che fino all’entrata in scena di questa nuova versione il modello che ha coperto questa fascia di mercato è stato la Auris. Adesso è tempo di pensionare la Toyota Auris, che ha avuto il merito di aver portato la tecnologia ibrida proprio sul segmento C, perchè è arrivata la nuova toyota Corolla 2019.

    Il nome Corolla è sempre stato associato a linee sportive e filanti. Con questo modello ovviamente toyota non vuole mancare il bersagli ed ha proposta un’auto proprio dalla connotazione accattivante. Linee spigolose ma soprattutto alternanza di superfici che prediligono uno sviluppo orizzontale la fanno sembrare larga e ben piantata a terra, proprio tutto ciò che si cercherebbe su un’auto sportiva. Ma questa idea di sportività viene sottolineata anche dalla grande presa d’aria anteriore, in pratica tutto il blocco avanti, paraurti escluso, è una grande calandra, con particolari linee spigolose. Al posteriore il discorso praticamente si ripete, ma con la particolarità che tutte le linee sembrano convergere in un unico punto: il logo toyota posto sul portellone bagagliaio. Molto bello l’effetto, senza dubbio.

    toyota corolla 2019 posteriore

    I tecnici di Toyota hanno lavorato molto per offrire una dinamica di guida valida a questa Toyota. La piattaforma le permette non solo di essere ribassata di 10 mm, che come sappiamo è tutto un guadagno perchè il baricentro di tutta l’auto si abbassa, ma anche di montare sospensioni posteriori Multilink, raffinate a differenza delle MacPherson che possiamo trovare su dirette rivali. L’utilizzo di acciai ad elevata rigidità ha portato poi all’incremento del 60% della resistenza. Seppur non fatti di acciaio, ma contribuiscono sempre alla sicurezza, i sistemi di assistenza alla guida si sprecano con il Toyota Safety Sense 2.0. In pratica il cruise control adattivo, gli abbaglianti automatici, il riconoscimento segnali stradali, l’avviso di cambio involontario di corsia, il mantenimento di corsia, il monitoraggio angolo cieco, l’assistenza all’uscita nel parcheggio. Sono tutti sistemi che lavorano per rendere la nuova Toyota Corolla 2019 più sicura e guidabile in modo piacevole.

    Ma oggettivamente Toyota è famosa per i motori ibridi, tanto che non poteva non prevederne per la nuova Corolla. Ben due le motorizzazioni a disposizione in fase di lancio, entrambe che vedono il lavoro combinato di motore elettrico e motore termico. C’è un 1.8 litri abbinato ad un motore elettrico da 53 kW che in totale offre 122 cavalli, ma per i più intraprendenti o per chi vuole semplicemente più potenza, c’è anche la coppia motore 2 litri benzina/motore elettrico da 80 kW. Quest’ultimo arriva a quota 180 cavalli complessivi. Tutti e due i motori sono settati per cercare di sfruttare al meglio la parte elettrica, sia in termini di efficienza che proprio di utilizzo quotidiano. Adess è possibile anche arrivare a 120 km/h in modalità full electric.

    Si parte da 27.300 euro per portare a casa la nuova Corolla, con ordini già aperti ma con l’arrivo ufficiale sul mercato previsto per il mese di Marzo.