Nuova Volkswagen Golf, in Italia da marzo: ecco prezzi, motorizzazioni e allestimenti

volkswagen golf 8

La Volkswagen Golf, arrivata all’ottava generazione, è pronta per sbarcare sul mercato: il suo arrivo, infatti, è previsto per marzo 2020 quando sarà avviata la commercializzazione. Nel frattempo, però, è già possibile sapere motorizzazioni, allestimenti e prezzi della best seller tedesca che, fin dal 1975 – anno della sua comparsa sul mercato -, ha riscosso un notevole successo.

Le motorizzazioni previste per la nuova Golf

La Volkswagen Golf rappresenta una delle novità più attese del 2020; la vettura tedesca, infatti, forte della sua storia, si annuncia come l’auto con più potenziale attrattivo nei confronti degli automobilisti. Effettivamente disponibile dal prossimo mese di marzo, si presenterà in Italia con 5 diverse motorizzazioni tra le quali i clienti potranno scegliere: si va dai benzina con il 1.0 L TSI EVO da 110 Cv abbinato al cambio manuale 6 marce, mentre per il 4 cilindri si passa al 1.5 L TSI EVO Act 130 Cv, anch’esso con cambio manuale a 6 marce, al diesel con il 2.0 TDI da 115 Cv, con cambio manuale e sul 2.0 TDI da 150 Cv, con cambio automatico DSG per arrivare alla versione mild hybrid 1.5 eTSI da 150 Cv con cambio DSG al quale si aggiunge un motorino d’avviamento che ricarica una batteria al litio da 48 volt nei rallentamenti, trasformando l’energia cinetica in elettrica.

In futuro, poi, verranno aggiunte ulteriori motorizzazioni con la possibilità di scegliere anche il 1.0 TSI Evo da 90 Cv abbinato al cambio manuale oppure il 1.5 TSI Evo Act da 150 Cv, sempre con cambio manuale. Dal lato ibrido, invece, ecco l’arrivo del 1.0 eTSI Evo da 110 Cv con cambio automatico DSG e il 1.5 eTSI Evo Act da 130 Cv sempre con cambia automatico. Anche la flotta diesel, infine, vedrà due nuovi arrivi grazie allo sbarco del 2.0 TDI da 115 Cv con cambio DSG e del 2.0 TDI da 150 Cv, questo però con cambio manuale. Per l’ibrido plug-in, invece, bisognerà attendere l’estate quando saranno disponibile il 1.4 da 204 CV, con cambio automatico DSG e il 1.4 della versione GTE da 245 CV, sempre con automatico DSG. Il metano, invece, potrà avvalersi del 1.5 TGI 130 CV, con cambio sia manuale sia automatico DSG.

Due diversi allestimenti per la best-seller tedesca

La nuova tedesca, al momento del lancio, sarà offerta in due diversi allestimenti che prenderanno il nome di Life e Style, ai quali si aggiungeranno i 1st Edition sia nella versione Life sia in quella Style. Per quanto riguarda la prima la dotazione prevede, di seri, cerchi da 16’’, fari e fanali a led, il sistema d’accesso a bordo senza chiave, il “clima” automatico, l’illuminazione interna a led regolabile in 10 colori, il cruscotto digitale, lo schermo a sfioramento di 10,25” nella consolle, il sistema multimediale connesso ad internet per 3 anni, sensori di distanza anteriori e posteriori e alcuni aiuti alla guida come il regolatore di velocità adattativo, la frenata d’emergenza con funzione anti-investimento di pedoni e ciclisti e il sistema contro l’involontario cambio di corsia.

La versione Style, invece, avrà un prezzo maggiorato di circa 1.850 euro rispetto all’altra e potrà contare su cerchi da 17’’, i fari anteriori a matrice di led, “clima” automatico a 3 zone, illuminazione interna in 32 colori, sedile lato guida regolabile elettricamente e il pacchetto Travel Assist per la guida assistita in autostrada, in grado di controllare sterzo, freni e acceleratore fino alla velocità di 210 km/h permettendo all’auto di seguire automaticamente il flusso del traffico a patto che il guidatore tenga le mani sul volante.
I pacchetti 1° Edition, poi, servono a completare le possibilità di personalizzazione aumentando la dotazione. L’allestimento Life, infatti, comprende gruppi ottici anteriori IQ-Light Performance, il Winter Pack e il pacchetto Light&Vision, mentre la Style propone i gruppi ottici anteriori Matrix Led, l’antifurto, il Winter Pack posteriore, la predisposizione per la connessione Lte e il sistema proattivo di protezione dei passeggeri.

Prezzi di lancio sul mercato

Differenti, ovviamente, i prezzi a seconda della motorizzazione e dell’allestimento scelto: l’entry level sarà rappresentato dalla Volkswagen Golf benzina TSI da 110 CV con trasmissione manuale, che nella prima fase di vendita sarà la meno costosa con un prezzo fissato in 25.750 euro. Parte invece da 27.100 euro la Golf 1.5 TSI da 130 CV, mentre sono richiesti 29.600 o 33.900 euro per le Golf 2.0 TDI da 115 o 150 CV, quest’ultima con la trasmissione robotizzata a doppia frizione DSG compresa nel prezzo. L’inedita Golf 1.5 eTSI, invece, si attesterà sui 30.800 euro.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti