Nuove Lexus IS e GS, immagini dei test su strada

La nuova generazione della berlina Lexus IS e la nuova generazione della berlina Lexus GS sono già in fase di test su strada al Nurburgring, prima del debutto nel 2012, la prima, e nel 2011, la seconda

da , il

    Nuove Lexus IS e GS, immagini dei test su strada

    L’aggiornamento estetico di Lexus IS, berlina di segmento D, è stato presentato soltanto qualche settimana fa (il debutto è avvenuto al Salone di Parigi 2010), mentre il restyling di Lexus GS, la berlina di segmento E, è stato introdotto nel listino nel primo semestre dell’anno corrente. Nonostante la poca permanenza in listino, il costruttore nobile di Toyota ha già in programma la sostituzione di entrambi i modelli: la nuova generazione di Lexus IS arriverà durante i primi mesi del 2012, mentre la nuova generazione di Lexus GS arriverà prima del termine dell’anno venturo, il 2011. I muletti di ciascuna delle automobili orientali sono già impegnati nelle prove su strada e in pista (all’interno del circuito del Nurburgring), come testimonia la galleria di immagini che vi proponiamo. Guarda anche:

    Tanto per la nuova Lexus IS quanto per la nuova Lexus GS, con l’avvicendamento generazionale arriverà anche un aumento delle dimensioni: più nello specifico, pare che per IS il passo verrà mantenuto costante ma verranno concessi centimetri in lunghezza, mentre per GS sarà la distanza tra assale anteriore e assale posteriore a subire un mutamento al rialzo. Ad ogni modo, la maturazione dei due modelli della gamma Lexus è prevedibile.

    Tanto per fare un esempio, Lexus IS è undici centimetri più corta di Audi A4 e Lexus GS è più corta di cinque centimetri della nuova generazione di BMW Serie 5: come dire, lo spazio di manovra c’è. La matita dovrebbe diventare più dura, granitica, spigolosa, come abbiamo già potuto notare per la nuova Lexus CT 200h, media di segmento C, e per i modelli Toyota più recenti. Lexus IS e Lexus GS verranno dotate anche di versioni ibride (per GS anche l’odierna generazione ne propone una): la prima con un propulsore quattro cilindri, la seconda con un motore V6.