Pneumatici 4 stagioni: prezzi, modelli, opinioni e caratteristiche

Gli pneumatici 4 stagioni rappresentano l’alternativa migliore per tutti quegli automobilisti che non vogliono, ogni sei mesi, portare la propria auto dal gommista per montare le gomme invernali o quelle estive.

Questo tipo di pneumatici, anche definiti “all season” permette infatti di viaggiare sicuri e in qualsiasi condizione atmosferica offrendo una versatilit√† delle performances in qualunque stagione dell’anno.

Ma quali sono le caratteristiche degli pneumatici 4 stagioni e come sfruttarli al meglio? Ecco una rapida guida su modelli, prezzi e tutto quello che c’√® da sapere su questo tipo di gomme.

Caratteristiche delle gomme 4 stagioni

gomme invernali
Foto Getty Images | Andreas Rentz

Gli pneumatici 4 stagioni, come già sottolineato dal nome, sono quel tipo di gomme che permettono agli automobilisti di guidare in sicurezza sia in inverno, quando il manto stradale diventa scivoloso, sia in estate con le temperature elevate che rischiano di peggiorare le condizioni degli pneumatici.

La legge, inoltre, li ritiene adeguati per circolare nelle strade in cui vi √® presente l’obbligo di catene da neve e pneumatici invernali, anche se per poter muoversi senza remore durante l’inverno √® comunque necessario che sia presente la dicitura M + S (Mud + Snow, ovvero Fango e Neve in inglese), mentre non √® necessario che sia presente il simbolino Snowflake (fiocco di neve) che comunque simboleggia un’alta qualit√† della mescola.

Questi pneumatici rappresentano una sorta di ibrido tra la tecnologia degli pneumatici estivi e di quelli termici, grazie ad uno speciale battistrada pi√Ļ profondo rispetto a quello dei primi, e un differente disegno rispetto ai secondi.

La parte lamellare, quella con la dicitura M+S, √® quella che interviene quando la strada presenta enormi quantit√† d’acqua, o quando la temperatura dell’asfalto e dell’ambiente circostante risulta molto bassa, ed √® possibile imbattersi nella neve e in fondi ghiacciati.

La parte estiva degli pneumatici All Season è quella che interviene invece quando la temperatura del fondo stradale raggiunge temperature elevate. In definitiva le due anime del battistrada lavorano in sinergia, per garantire il miglior confort e la miglior sicurezza durante il cambio delle stagioni.

Gomme 4 stagioni: Cosa significa M+S?

Le gomme invernali
Gomme invernali: quando scatta l’obbligo, chi deve montarle e le sanzioni – Foto Shutterstock | Krasula

Nello specifico la sigla M+S, che si trova sugli pneumatici 4 stagioni, indica quei battistrada che sono ricoperti di lamelle, e che hanno una mescola composta da silice.

Le lamelle, oltre a garantire una maggiore aderenza, hanno due funzioni fondamentali. La prima √® quella di avere un effetto drenante superiore, mentre la seconda si verifica nel caso in cui con queste gomme un’automobilista dovesse incontrare una strada ricca di neve: queste lamelle raccolgono la neve e forniscono un effetto chiamato “palla di neve”, congiungendosi con il manto nevoso garantiscono un’aderenza salda, indipendentemente dal loro spessore.

La silice, invece, è un elemento molto importante, perché la sua presenza garantisce una determinata morbidezza dello pneumatico, anche quando le temperature diventano rigide e scendono sotto i 10 gradi centigradi.

Snowflake è invece la dicitura oggi sinonimo di qualità dello pneumatico stesso, ed è rappresentato da un fiocco di neve.

Questo simbolo ha visto la luce nel 1999, quando l’associazione dei produttori degli pneumatici del Nord America (Canada e Usa) decise di sostituire la vecchia dicitura M + S proprio con lo Snowflake.

Il regolamento prevedeva che questo marchio sarebbe stato applicato esclusivamente su quelle gomme che avessero superato dei test di guida molto duri, con la pioggia e con la neve.

Dall’inizio di questo millennio questo simbolo √® stato utilizzato dai produttori di pneumatici di tutto il ,ondo, anche se non ha ancora riscontrato un riconoscimento per quanto riguarda i codici stradali vigenti in Europa, che fanno riferimento ancora alla dicitura M + S.

Prestazioni: comportamento su strada

Ma come si comportano su strada gli pneumatici quattro stagioni? Non essendo un tipo di gomma specifica, ma un ibrido, questi sono in grado di fornire buone prestazioni in entrambe le stagioni senza per√≤ raggiungere l’eccellenza come fanno le coperture specifiche in un determinato periodo dell’anno.

Durante i mesi freddi, infatti, si riscontra un’aderenza minore su neve e ghiaccio rispetto agli pneumatici termici, anche per il fatto che la parte lamellata degli all season √® meno profonda sul battistrada e garantisce un’aderenza ovviamente pi√Ļ bassa sul fondale, cos√¨ come aumenta il tempo di frenata.

pneumatici
Foto di Shutterstock | Chonlatee42

Sui terreni asciutti le prestazioni invece raggiungono un livello paragonabile al pneumatico estivo, anche se hanno dei lati in cui si evidenzia una certa disparit√† visto che gli all season risultano essere pi√Ļ rumorosi, meno precisi e si consumano con rapidit√† maggiore rispetto agli estivi.

Sullo sterrato invece non si riscontrano differenze, e gli pneumatici 4 stagioni si equivalgono alla concorrenza. In conclusione sono pneumatici che si adattano bene ad ogni frangente anche se gli pneumatici specifici risultano superiori nel loro campo.

Gomme 4 stagioni, le opinioni

Gli pneumatici 4 stagioni, in conclusione, rappresentano la scelta per tutti quegli automobilisti che percorrono tra i 10 e 15 mila chilometri l’anno soprattutto in citt√† dove la viabilit√† √® garantita anche in caso di neve ed √® raro trovarsi in condizioni critiche.

In questo caso, infatti, √® inutile comprare un treno di gomme specifiche per l’inverno e uno per l’estate che significherebbe soprattutto uno spreco di soldi e una fatica inutile per il cambio gomme ogni 6 mesi.

Diverso il discorso, invece, per tutti quegli automobilisti che superano la soglia di 20 mila chilometri di percorrenza all’anno, e consuma due o tre treni di gomme nel giro di tre anni, scegliendo pneumatici invernali per l’inverno ed estivi per l’estate.

In questa situazione l’acquisto degli pneumatici quattro stagioni non √® risolutivo, ed anzi risulta in ogni caso un errore in quanto si hanno delle performance inferiori ed uno spreco di denaro.

Prezzo degli pneumatici 4 stagioni

Per quanto riguarda il prezzo per questa tipologia di gomma si entra una sfera un po’ delicata, in quanto tutto dipende dalla grandezza del cerchio su cui viene applicata questa gomma.

In linea di massima comunque i prezzi per una quattro stagioni di ottima fattura non sono proprio popolari e possono oscillare in una fascia di prezzo che si colloca tra un’intermedia ed una top di gamma fra le gomme termiche partendo da un minimo di circa 60 euro per arrivare anche a 250 euro.

I modelli migliori sul mercato

Ma quali sono i modelli migliori presenti sul mercato? Ovviamente ad ogni fascia di prezzo corrispondono modelli differenti e ognuno ha le proprie caratteristiche.

Tra i migliori pneumatici 4 stagioni va senza dubbio inserito il Goodyear Vector 4Seasons Gen 2, capace di offrire una grande aderenza sulla neve, spazi ridotti di frenata e grande maneggevolezza sull’asciutto, oltre a una discreta resistenza all’acquaplaning, fenomeno da non sottovalutare soprattutto in inverno.

Un altro dei migliori pneumatici 4 stagioni √® Continental AllSeason Contact. Prodotto dall’azienda tedesca, questo tipo di gomma si caratterizza per una resina invernale particolarmente prestazionale che la rende sempre flessibile evitando l’indurimento e rendendola quindi sempre perfetta sia in estate che in inverno abbassando il livello di rumorosit√† e garantendo il grip adeguato in ogni situazione.

Come scegliere gli pneumatici

Anche Michelin CrossClimate 2 rientra in questa categoria offrendo prestazioni elevate tutto l’anno e in ogni condizione meteo. Inoltre, grazie alla sua specifica composizione, questo pneumatico riesce a ridurre il consumo di carburante – se gonfiato alla giusta pressione – e una ottima durata chilometrica.

Tra i marchi premium merita una citazione particolare anche Hankook Kinergy 4S, gomma che si rivolge a quegli automobilisti che preferiscono evitare il cambio gomme due volte all’anno, ma non vogliono rinunciare alla sicurezza e alle prestazioni combinando i vantaggi di una gomma estiva, come distanza di frenata ridotta e buona qualità di guida asciutto e bagnato a temperature elevate, ai pregi di un pneumatico invernale come elevata trazione e ridotti spazi di frenata con temperature molto basse e, soprattutto, in caso di nevicate.

Infine, anche Pirelli Cinturato All Season rientra tra i migliori pneumatici 4 stagioni, eccellenti per chi guida nelle aree urbane ed è alla ricerca di una soluzione di mobilità innovativa ed alternativa grazie a prestazioni migliorate con speciale attenzione alla neve e al bagnato, per conferire una guida sicura.