Porsche 911 Targa, la potenza del boxer 6 cilindri all'aria aperta

Le versioni en plein air della serie Targa arrivano in estate sul mercato con più potenza e migliorata innovazione senza tralasciare dettagli iconici anni '70

Porsche 911 Targa 4

Porsche completa il suo trio di auto sportive in tempo per l’estate. Dopo la Coupé e la Cabriolet, la terza variante della nuova generazione della 911 fa il suo debutto con i modelli Porsche 911 Targa e 911 Targa 4S a trazione integrale. La caratteristica distintiva della Targa rimane il suo innovativo sistema di tetto completamente automatico. Proprio come il leggendario modello originale Targa del 1965, è caratterizzato da un ampio telaio avvolgibile, una sezione del tetto mobile, sopra i sedili anteriori e un finestrino posteriore avvolgente. Il tetto può essere comodamente aperto e chiuso in soli 19 secondi.

Continua a leggere

Continua a leggere

Motore boxer biturbo

La Porsche Targa è alimentata da un motore boxer 6 cilindri con due turbocompressori. La Porsche 911 Targa eroga ora 283 kW (385 CV) e, in combinazione con il pacchetto Sport Chrono opzionale, accelera da zero a 100 km/h in soli 4,2 secondi, un decimo più veloce di prima. Il motore della 911 Targa 4S vanta, invece, 331 kW (450 CV) e raggiunge i 100 km/h in soli 3,6 secondi nelle stesse condizioni, quattro decimi più veloce del suo predecessore. La velocità massima della 911 Targa è di 289 km/h, mentre la 4S raggiunge picchi di 304 km/h.

Entrambe le versioni sono equipaggiate di serie con cambio a doppia frizione (PDK) a otto velocità e Porsche Traction Management (PTM) a trazione integrale di serie, per offrire il massimo piacere di guida. In alternativa, la 911 Targa 4S può essere ordinata con il cambio manuale a sette velocità di nuova concezione, con il quale è incluso il pacchetto Sport Chrono. La nuova tecnologia è stata inoltre integrata per estendere la gamma di funzionalità per entrambi i modelli 911 e, per la prima volta, è disponibile Porsche InnoDrive, che include il controllo automatico della velocità adattivo. Grazie alla funzione Smartlift avanzata, l’altezza da terra può essere programmata in modo tale da essere sollevata per l’uso quotidiano. L’elenco di opzioni è completato da una vasta gamma di Porsche Tequipment e nuove opzioni di personalizzazione di Porsche Exclusive Manufaktur.

Porsche 911 Targa 4, design stravagante

L’esterno della Porsche 911 Targa è caratterizzato dagli elementi di design della sua generazione del modello 992. Rispetto ai suoi predecessori, il corpo presenta alloggiamenti delle ruote significativamente più pronunciati nella parte anteriore e, tra i suoi fari a LED, il cofano presenta un incavo distintivo che evoca il design delle prime 911 generazioni. La parte posteriore è dominata dallo spoiler più ampio e che si estende in modo variabile e da una barra luminosa perfettamente integrata ed elegante. 

Continua a leggere

Continua a leggere

L’interno riprende i modelli 911 Carrera ed è caratterizzato dalle linee chiare e diritte del cruscotto e degli strumenti ad incasso. I modelli 911 degli anni ’70 hanno fornito l’ispirazione. Accanto al contagiri centrale, una caratteristica distintiva per Porsche, i due display sottili e senza cornice estendono le informazioni fornite al guidatore. Un’unità di commutazione compatta con cinque pulsanti per l’accesso diretto a importanti funzioni del veicolo si trova sotto lo schermo centrale da 10,9 pollici del Porsche Communication Management (PCM). Le funzionalità PCM standard includono la navigazione online basata su dati sciame e Connect Plus con Apple Car Play. In Italia i prezzi, Iva compresa, partono da 132.571 euro per la 911 Targa 4 e da 148.431 euro per la 911 Targa 4S.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere