Prezzi benzina, quanto spenderemo con gli aumenti

La crisi tra Russia e Ucraina ha fatto aumentare ulteriormente il prezzo del carburante: ecco quale potrebbe essere la spesa nel 2022

benzina

Foto credits Pexels | Skitterphoto

Gli aumenti al distributore, causati dalla guerra in corsa tra Russia e Ucraina, rischiano di essere un salasso per gli automobilisti italiani: secondo quanto evidenziato da una ricerca simulata condotta da Facile.it, basata su dati mUP Research, nei primi 2 mesi del 2022, c’è stato un aumento del 22% rispetto all’anno precedente in fase di rifornimento della vettura, con un incremento di 50 euro. Una cifra importante in appena due mesi del 2022 che rischia di arrivare, se le cose non miglioreranno, a un totale di oltre 1.750 euro per fare il pieno ad un’auto a benzina e più di 1.560 euro per una a diesel, vale a dire circa il 20% in più rispetto al 2021. 

Quanto si spenderà nell’anno in corso

Con i prezzi che ormai hanno superato la soglia dei 2 euro a litro sia per la benzina che per il diesel, infatti, la spesa per gli automobilisti è aumentata in maniera esponenziale. La guerra tra Russia e Ucraina infatti portato il prezzo del carburante a crescere ulteriormente, con una spesa media di circa 275 euro -rispetto 228 euro dello scorso anno – per chi possiede un’auto a benzina e di 245 euro (erano 199 euro nel 2021) per chi invece viaggia a gasolio. Dati che si riflettono anche sul comportamento degli automobilisti che hanno iniziato a ridurre gli spostamenti in auto preferendo i mezzi pubblici.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti