Prezzo Benzina, ci risiamo: ve ne accorgerete già con il Ponte del 2 giugno

Non arrivano buone notizie per gli automobilisti, l’arrivo della bella stagione coincide con l’aumento di diesel e benzina. I dettagli.

Non si smette di parlare del costo della benzina e del diesel. Un vero e proprio sali e scendi negli ultimi mesi, a partire da quando il governo in Italia tolse le accise, che calmieravano i costi. Un periodo davvero difficile per gli automobilisti sotto questo punto di vista, soprattutto per chi usa la macchina per motivi di lavoro. Anche se per onestà di cronaca va affermato che nell’ultimo periodo eravamo nella parabola discente, rispetto al prezzo al litro.

Benzinaio
Il nuovo aumento dei costi del carburante (Ansafoto) – Allaguida.it

Sono state inserite, inoltre, nuove regole per i proprietari delle stazioni di rifornimento: i cartelli con i prezzi medi a livello regionale, soluzioni che però non sono piaciute e si è dovuto trovare un accordo con i sindacati, automobilisti e benzinai scontenti. E alle porte c’è la bella stagione, quella che porterà a weekend fuoriporta, gite e non solo.

E come se fosse la peggiore delle beffe i prezzi alle stazioni di rifornimento torneranno ad alzarsi, rispetto a quelli che sono i costi attuali. Problematica che investirà tutta l’Italia, dove ci saranno piccoli aumenti ovunque, stando a quanto riporta Quotidiano Energia, grazie ai dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Ministero dei Trasporti.

Prezzo benzina e diesel, gli aumenti nel dettaglio

Il prezzo medio arriverà a 1,826 euro al litro, questo per quando si opterà per il self-service. Il costo sarà compreso tra gli 1,811 e 1,839 euro al litro per diversi marchi. Discorso diverso per le stazioni di rifornimento no logo, lì arriveremo a 1,820 euro. Questo è quanto concerne la benzina, mentre il diesel arriverà a 1,668 euro al litro, oggi costa 1,665. Le varie compagnie esporranno prezzi tra gli 1,653 e 1,684 euro al litro. Dai no logo, invece, 1,658 euro al litro.

Abbiamo parlato del self-service, ora è tempo di fare chiarezza sul servito e questo si sa è un tasto ancora più dolente. Il costo medio tornerà a sfiorare i due euro, attestandosi sui 1,965, ma a dire il vero l’aumento in questo caso sarà minimo perché ad oggi il costo medio è di 1,960. Ci si attesterà tra gli 1,898 e gli 2,042 euro al litro in base alla città di residenza. Per le stazioni di rifornimento senza logo, invece, 1,872.

Prezzo benzina
Non solo diesel e benzina, aumentano Gpl e metano (Ansafoto) – Allaguida.it

Come nel primo caso abbiamo scritto prima della benzina, per il diesel invece si arriverà poco sopra 1,80 al litro, oggi si arriva a 1,808. Il costo medio, in base alla compagnia sarà tra 1,745 e 1,889 euro al litro, per i no logo, invece, 1,713. Capitolo Gpl: tra gli 0,750 e 0,770 euro al litro, per i no logo 0,734. Il metano, invece, ra 1,522 e 1,616. No logo: 1,563.

Impostazioni privacy