Renault Captur 2018, prova su strada: prezzo, interni e dimensioni

Prova su strada della nuova Renault Captur 2018 in versione TCe 90 Sport Edition. Le nostre opinioni, il prezzo, la scheda tecnica e le dimensioni.

da , il

    Prova su strada della Renault Captur 2018 - Ci siamo messi al volante di una delle regine delle crossover di segmento B. E’ una delle più apprezzate nella sua categoria in tutta Europa e i meriti del suo successo vanno ricercati principalmente in un look accattivante e sportivo, un ottimo rapporto qualità prezzo e una gamma di motori moderni e perfetti per l’uso cittadino.

    Le dimensioni della Renault Captur 2018 la rendono una delle più piccole tra i crossover cittadini, con una lunghezza di appena 4 metri e 12 centimetri. La concorrenza è molto agguerrita, quindi lo scopo di questo test drive è capire se la piccola Renault sia veramente la scelta migliore tra le tante alternative (Peugeot 2008, Fiat 500X, Jeep Renegade, VW T-Roc, ecc.).

    Fuori riprende il design della Clio e lo porta su proporzioni da piccolo SUV. Grazie al restyling del 2017 ora è più moderna: il merito va soprattutto ai nuovi gruppi ottici a LED. Gli interni della Renault Captur 2018 sono leggermente migliorati nelle finiture rispetto al modello originale del 2013, ma restano comunque nella media come qualità percepita. Le plastiche sono di qualità modesta, ma sono accoppiate sapientemente e il look generale è piacevole.

    Renault Captur: scheda tecnica

    Non solo il design, ma anche la scheda tecnica della Renault Captur è ripresa da quella della Clio. Il pianale, infatti, è il medesimo e prevede uno schema sospensivo molto classico, con un McPherson all’anteriore ed un ponte torcente al posteriore. C’è da dire che seppur sia una soluzione molto diffusa, ci sono delle concorrenti che adottano le sospensioni indipendenti al posteriore, capaci di offrire più comfort e tenuta di strada.

    La Renault Captur 2018 del nostro test drive monta il compatto 0.9 TCe turbo benzina tre cilindri in linea, capace di sviluppare una potenza massima di 90 cavalli a 5.250 giri al minuto ed una coppia motrice di 140 Nm a 2.500 giri al minuto. Il cambio è un manuale a cinque marce e la trazione è solo anteriore (non si può avere il 4×4 nemmeno come optional). E come se la cava in termini di prestazioni la Renault Captur TCe 90? La casa dichiara un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 13 secondi ed una velocità massima di 171 km/h, mentre il consumo medio dichiarato è di 5,4 litri per 100 km, equivalenti a circa 18,5 km/l. Il serbatoio ha una capacità di 45 litri, che consentono un’autonomia massiama teorica di circa 833 km.

    Renault Captur TCe 90
    Cilindrata: 898 cm³
    Alimentazione: benzina
    Potenza: 66 kW (90 CV)
    Coppia: 240 Nm
    0-100 km/h: 13,0 s
    Velocità massima: 171 km/h
    Consumo dichiarato: 5,4 l/100km

    Se questo motore non dovesse fare al caso vostro, sappiate che la gamma di motorizzazioni della Renault Captur 2018 prevede anche i 1.5 turbodiesel dCi con potenze di 90 o 110 cavalli. Il dCi 90 cavalli è disponibile anche con il cambio automatico EDC a sei marce.

    Renault Captur 2018: dimensioni e bagagliaio

    Le dimensioni della Renault Captur sono decisamente compatte, tanto che si dimostra uno dei crossover cittadini più piccoli in assoluto. Per avere un metro di riferimento, tenete presente che una Fiat 500X è lunga 4,25 metri.

    Dimensioni esterne
    Lunghezza: 4.122 mm
    Larghezza: 1.770 mm
    Altezza: 1.566 mm
    Passo: 2.606 mm

    L’abitabilità interna è ottimale per chi si siede davanti e anche dietro ci si sta comodi, ma meglio viaggiare in due sul divanetto posteriore durante i viaggi più lunghi.

    Il bagagliaio della Renault Captur ha una capienza minima dichiarata di 377 litri con i sedili posteriori in posizione, ma si può ampliare fino ad un massimo di 1.235 litri ribaltando gli schienali dietro.

    La Renault Captur monta solo due tipi di ruote: le 205/60 R16 e le 205/55 R17. Il peso a vuoto è di 1.173 kg per la Renault Captur TCe 90.

    Renault Captur 2018, la tecnologia di serie

    La dotazione della Renault Captur 2018 è interessante, ma ci sono delle concorrenti un po’ più complete sul fronte degli assistenti alla guida o per le tecnologie di infotainment.

    La Renault Captur della nostra prova è in allestimento Sport Edition ed ha già di serie: climatizzatore manuale, sensori di parcheggio posteriori con telecamera di retromarcia, retrovisori ripiegabili elettricamente, sistema di infotainment da 7 pollici, vetri oscurati, cerchi in lega da 16″ e assistenza alla frenata d’emergenza.

    Salendo di allestimento o aggiungendo degli optional a pagamento è possibile avere anche: climatizzatore automatico, Blind Spot Monitor, sensori pioggia e fari ed il tetto apribile.

    Renault Captur 2018, prova su strada

    E’ finalmente giunto il momento di mettersi al volante di nuova Renault Captur 2018 e di cominciare la nostra prova su strada. Gli interni sono gli stessi che ormai da qualche anno appartengono al marchio francese: non convince del tutto, sembra una plancia di qualità non elevata. Svetta nel mezzo il solito touch screen, mentre degno di nota il nuovo cruscotto, molto elegante. Buono lo spazio per i sedili anteriori, anche dietro si sta comodi sul divano posteriore. La posizione di guida è abbastanza rialzata, il volante è abbastanza grosso, non male la visibilità. Tantissimi vani portaoggetti presenti in vettura. Accendiamo il motore e partiamo.

    La nostra vettura è equipaggiata con il motore 0.9 TCe turbo benzina tre cilindri in linea, capace di sviluppare una potenza massima di 90 cavalli. E’ un propulsore che non regala grande brio ma che consuma molto poco: siamo riusciti a fare circa 18 km con un litro in ciclo misto, al di sopra delle nostre aspettative. Buono il cambio: bisogna giocarci abbastanza in città tra seconda e terza, ma gli innesti sono precisi e la marcia entra sempre.

    Guidandola in città ci rendiamo conto che questa Renault Captur 2018 ha sospensioni ben tarate, ne troppo morbide ne rigide. L’assetto quindi non è sportivo e votato al comfort, come giusto che sia per un crossover di questa categoria. Ottima tenuta di strada, l’impianto frenante si dimostra reattivo ogni volta che viene chiamato in causa.

    Esteticamente bellissima, Captur è un progetto nato bene che si è evoluto e ritoccato in diversi dettagli. Sicuramente non alla guida: non è una vettura sportiva e non lo è mai stata, ma è un’auto per la famiglia, spaziosa e confortevole. Anche questa seconda edizione sarà un successo.

    Renault Captur 2018: prezzi

    Il prezzo della Renault Captur parte da 16.550 euro, ma per la versione come quella in prova si parte da 19.300 euro. Arricchendo la dotazione o personalizzando l’estetica si superano di slancio i 20.000 euro di listino.

    Benzina:

    Renault Captur TCe 12V 90 CV S&S Energy Life: 16.550 €

    Renault Captur TCe 12V 90 CV S&S Energy Sport Edition: 19.300 €

    Renault Captur TCe 12V 90 CV S&S Energy Sport Edition²: 20.600 €

    Diesel:

    Renault Captur dCi 8V 90 CV S&S Energy Life: 18.550 €

    Renault Captur dCi 8V 90 CV S&S Energy Sport Edition: 21.300 €

    Renault Captur dCi 8V 90 CV S&S Energy Sport Edition²: 22.600 €

    Renault Captur dCi 8V 90 CV EDC S&S Sport Edition: 22.900 €

    Renault Captur dCi 8V 90 CV EDC S&S Sport Edition²: 24.200 €

    Renault Captur dCi 8V 90 CV EDC S&S Energy Init. Paris: 28.200 €

    Renault Captur dCi 8V 110 CV S&S Energy Sport Edition: 21.300 €

    Renault Captur dCi 8V 110 CV S&S Energy Sport Edition²: 22.600 €

    Renault Captur dCi 8V 110 CV S&S Energy Initiale Paris: 26.600 €