Rialzi benzina e diesel, quanto valgono le accise per lo Stato

Le accise sui carburanti rappresentano una fonte importantissima per lo Stato: ecco quanto valgono ogni anno

pompa benzina

Foto Getty Images | Sean Gallup

I continui rialzi dei prezzi di benzina e diesel, dovuti allo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina, hanno messo in difficoltà gli automobilisti che si sono trovati di colpo ad affrontare una spesa sempre più elevata per poter circolare con le proprie automobili. A pesare sul prezzo finale sono soprattutto le accise con l’Italia che ha le più elevate in Europa. Ma quanto pesano queste in totale? Dalle accise sui carburanti ogni anno entrano nelle casse dello Stato più di 20 miliardi di euro, che pesano quasi come una finanziaria, un gettito enorme che equivale al 4,8% delle entrate pubbliche complessive. Nel 2021, ad esempio, il gettito garantito dalle accise sui carburanti è stato di 23,8 miliardi, vicino ai circa 30 miliardi di euro a debito che vengono stanziati da una legge di Bilancio.

Con l’aiuto del Governo ecco il risparmio per gli automobilisti

A cercare di mettere un freno ai rialzi ci ha pensato il Governo che ha annunciato l’intenzione di ricorrere a un’accisa mobile sfruttando il gettito dell’Iva per recuperare la parziale perdita dovuta al taglio delle accise. Un intervento che potrebbe abbassare il prezzo finale di circa 15 centesimi e che, secondo quanto calcolato da Facile.it, porterebbe il risparmio medio per un automobilista italiano di 11 euro al mese. Con i prezzi calmierati, quindi, in un mese un automobilista spenderebbe circa 36 euro in più di benzina rispetto allo scorso anno, e 44 euro in più nel caso di un’auto diesel.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti