Salone di Ginevra 2020: mappa, informazioni e come arrivare

salone di ginevra 2020

Salone di Ginevra 2020: mappa, informazioni, prezzi e come arrivare. Sono queste le informazioni più utili a tutti gli appassionati di auto che vogliono recarsi alla kermesse svizzera considerata la più importante a livello europeo. Purtroppo, però, non è sempre semplice esaudire questo tipo di richieste: ecco, quindi, un modo per scoprire ogni info utile per il Salone di Ginevra 2020, il più “italiano” – dopo che l’Italia ha smesso di avere il suo – tra tutti quelli in calendario vista la vicinanza con il nostro paese. Riepiloghiamo quindi tutte le informazioni pratiche per chi desidera assistere all’edizione 2020 della manifestazione svizzera che, nonostante l’assenza di alcune importanti case automobilistiche, mantiene inalterato il proprio fascino. La prima si tenne nel 1905. Quell’anno l’anteprima mondiale più importante era una Clément-Bayard, casa francese fondata nel 1900 che venne successivamente acquisita dopo la guerra, nel 1919, dalla Citroën. Poi si è fatta la storia del mondo dell’auto, sino ad oggi.

Continua a leggere

Continua a leggere

Salone di Ginevra 2020: come arrivare alla manifestazione

Il salone si tiene al centro espositivo Palexpo, che si trova a ridosso dell’aeroporto di Ginevra. L’indirizzo preciso è Route François-Peyrot 30, Le Grand-Saconnex/Ginevra. Arrivando dall’autostrada A40, si devono seguire le indicazioni Genève-Aéroport fino ad arrivare a destinazione. Per quanto riguarda i parcheggi, invece, verranno messi a disposizione nei dintorni circa 5.600 posti auto duranti i giorni feriali e circa 10.000 nel weekend. I parcheggi sono a pagamento (20 CHF), ma c’è un servizio di navetta gratuito tra i vari parcheggi e il Palexpo. Dato il caotico traffico che affligge Ginevra, la soluzione forse meno stressante è quella di usare un mezzo pubblico per arrivare al Palexpo. Il biglietto d’ingresso al salone include un viaggio di andata e ritorno sulla rete di trasporto pubblico locale. Ci sono diverse linee di autobus che verranno potenziate durante la manifestazione. La stazione ferroviaria Ginevra-Aeroporto si trova a tre minuti a piedi dall’ingresso del Palexpo.

La mappa del Salone di Ginevra 2018: ecco dove saranno gli stand

Orientarsi nel Salone di Ginevra 2020, vista la vastità del Palaexpò, non è sempre facilissimo, ma per farlo è stat acreata una mappa apposita dove sono segnati tutti gli stand e come arrivarci. Questa mappa si può trovare anche in loco, ma è consigliabile stamparne una prima di arrivare a destinazione in modo da cominciare a programmare il percorso più adatto agli interessi di ogni automobilista per tempo.

Continua a leggere

Continua a leggere

Le date e gli orari del Salone di Ginevra 2018

Preceduto da due giornate riservate alla stampa, il Salone di Ginevra 2020 sarà aperto al pubblico da giovedì 5 marzo fino a domenica 15 marzo. Gli orari di apertura sono fissati dalle ore 10.00 alle ore 20.00 dal lunedì al venerdì, mentre sabato e domenica l’apertura sarà dalle 9.00 alle 19.00.

Biglietti e prezzi per il Salone di Ginevra 2018

I biglietti d’ingresso si possono acquistare direttamente alla biglietteria del Palaexpo, oppure online sul sito del salone. I prezzi per gli adulti ammontano a 16 franchi svizzeri se acquistati tramite app (che corrispondono a circa 13,80 euro) mentre qualora venissero comprati direttamente allo sportello la spesa da sostenere sarebbe di 21 franchi svizzeri. Stesso discorso per per bambini e ragazzi da 6 a 16 anni, anziani e disabili con il costo pari a 9 franchi (circa 7,80 euro) se comprati dall’app mentre allo sportello vengono 14; i gruppi (oltre 20 persone) pagano 11 franchi (circa 9,50 euro) a testa e 16 allo sportello. Dopo le 16, inoltre, è previsto un biglietto ridotto pari a 8 franchi svizzeri grazie all’app e 13 allo sportello.

Le novità del Salone di Ginevra 2020

Un’edizione, quella del Salone di Ginevra 2020, che si annuncia ricca di novità soprattutto per gli spettatori. In primis c’è la nuova app GIMS, disponibile per gli apparrecchi iOS e Android, personalizzabile in modo che l’utente possa adattare i contenuti alle sue esigenze personali e che garantisce, come già abbiamo visto nel caso dei biglietti, di accedere a sconti e di ricevere novità sugli espositori. Oltre a questo, però, ci sarà l’intero padiglione 7 che sarà dedicato alle prove di veicoli a propulsione alternativa, che percorreranno una pista della lunghezza di 450 metri attraverso la quale i visitatori potranno mettersi alla guida di uno dei 48 veicoli disponibili per i test, in compagnia di un esperto e sotto la supervisione del Touring Club Svizzero. Sul versante delle novità automobilistiche, invece, per la nuova edizione sono state annunciate oltre novanta anteprime mondiali ed europee mentre confermatissimo il premio “Car of the Year” che come ogni anno eleggerà l’auto migliore. Nel padiglione numero 6, invece, ci sarà un pezzo di storia dell’automobilismo come lo speciale 1000 Miglia “Crossing the future”, che consentirà un vero e proprio viaggio nella cultura delle corse automobilistiche e e nei cambiamenti che l’auto ha introdotto nel corso degli anni nella nostra società.

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Matteo Vana

Da non perdere