Sembra una Tesla, ma è cinese: il nuovo gioiello in arrivo dall’Oriente fa impazzire tutti

La Tesla sta dando vita sempre di più ad auto elettriche di altissimo livello, ma dalla Cina sta partendo una concorrenza spietata.

Le automobili devono dare il buon esempio per poter fare in modo che si possa giungere alla tanto attesa rivoluzione ecologica. I mezzi di trasporto sono centrali nella vita dei cittadini di tutto il mondo, per questo motivo sviluppare sempre di più i modelli elettrici è un ottimo modo per poter far sì che cresca sempre di più l’interesse attorno all’ecologia.

byd seal tesla
L’auto cinese che sfida Tesla (AllaGuida)

Da questo punto di vista la Tesla è sempre stata una delle principali aziende per quanto riguarda la produzione di veicoli elettrici e questo è avvenuto anche nel momento in cui sembrava impossibile poter far sì che queste auto diventassero di uso comune. Per fortuna non mancano di certo le grandi realtà che si stanno mettendo in mostra proprio per la produzione di queste vetture e la Tesla ora deve stare molto attenta.

La materia prima per la produzione delle batterie si trova prevalentemente in Cina ed è proprio nella nazione asiatica che si sta sviluppando la maggiore concorrenza possibile alla Tesla. Una delle società sicuramente all’avanguardia da questo punto di vista è a BYD.

Quest’ultima si è data da fare negli ultimi anni grazie alla produzione di ben 13.000 brevetti che sono stati necessari per sviluppare le batterie. Ecco allora che questo ha fatto sì che potesse ormai essere prossima a partire la collaborazione con la Mercedes per la realizzazione di auto elettriche.

Intanto la BYD non rimane di certo a guardare e lancia il guanto di sfida nei confronti della Tesla grazie alla produzione di un’auto che ricorda moltissimo il colosso americano. Ci sono però diversi punti a favore della versione cinese e dunque dagli Stati Uniti si inizia a tremare.

BYD Seal: il modello che sfida la Tesla

Ecco come dalla Cina sia nata la BYD Seal, una berlina dalle dimensioni eccezionali e che le permette di essere così catalogata come una sportiva. La lunghezza è di 480 cm, la larghezza di 187 cm e l’altezza di 146 cm e si tratta così di una cinque posti che in qualche modo ricorda la Tesla Model 3.

BYD Seal, la concorrente della Tesla
BYD Seal (BYD Media Press – AllaGuida)

Le caratteristiche estetiche sono di altissimo livello. Si può notare infatti come presenti una forte componente aerodinamica, con un coefficiente di 0.219, in modo tale da poter sfruttare tutto il proprio motore. Ci sono due versioni acquistabili dai clienti e da un lato si potrà avere l’auto a trazione posteriore con 313 cavalli. Dall’altro invece si potrà passare alla trazione integrale con un totale di 530 cavalli.

La batteria inoltre è un altro grande punto di forza della BYD Seal perché con la sua capacità da 82,5 kWh ha modo di percorrere con una ricarica ben 570 km. L’accelerazione inoltre fa sì che questa vettura passi in soli 3,8 secondi da 0 a 100 km/h, risultati che la portano a essere tra le migliori in assoluto. Il prezzo di partenza è simile a quello di una Tesla Model 3, con i suoi 46.890 Euro per il modello base, chiamato “Design”, mentre per la Excellence-AWD si passa a 49.390 Euro.

Impostazioni privacy