Skoda Vision 7S, il concept del futuro ridisegna gli spazi

La casa boema ha svelato gli interni del concept Vision 7S mostrando al mondo la propria concezioni dell'abitacolo del futuro

Skoda Vision 7S

Skoda Vision 7S - Foto credits Skoda media

Elettrica, proiettata al futuro e capace di dare un nuovo volto agli spazi interni dell’auto; sono queste le caratteristiche di Skoda Vision 7S, concept della casa boema che sul sito ufficiale del brand, ha mostrato il primo bozzetto del progetto futuro. Un veicolo che ha soprattutto la capacità di dare un nuovo volto all’abitacolo del veicolo con materiali sostenibili e un ambiente minimalista caratterizzato da ampi spazi in grado di ospitare sino a sette persone su tre file di sedili, e dalle soluzioni “Simply Clever” – tipiche di Skoda.

Gli interni del concept Skoda Vision 7S, infatti, sono caratterizzati da un design avvolgente e simmetrico con un’ampia plancia orizzontale si estende fino alle portiere dove la collocazione del bracciolo rende semplice e intuitiva l’interazione sia con il touch screen sia con i comandi aptici; questi, sono integrati anche nel volante, anch’esso completamente ridisegnato.

La visione del futuro secondo Skoda

Anche il pannello delle portiere presenta dettagli interattivi, sia aptici sia visivi mentre il seggiolino per bambini integrato è collocato sul tunnel centrale, nella zona più sicura del veicolo. Gli schienali dei sedili anteriori, invece, sono dotati di supporti per i dispositivi multimediali, di cui possono usufruire i passeggeri della seconda e terza fila, oltreché di comodi zaini integrati.

Due le possibili configurazioni di Skoda Vision 7Sin grado di assicurare un’esperienza personalizzata di guida e relax. Durante l’esperienza di guida i comandi sono collocati nella posizione ottimale e il touch screen centrale è allineato verticalmente per migliorare la visualizzazione delle informazioni sullo schermo. Nella modalità Relax – che può essere impostata durante le fasi di ricarica, ad esempio – il volante e il quadro strumenti scorrono in avanti e i sedili della prima e della seconda fila si spostano indietro, lasciando spazio a una seduta ancora più confortevole.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti