Solterra, il primo SUV elettrico Subaru, realizzato in collaborazione con Toyota

Subaru e Toyota hanno lavorato insieme per progettare la piattaforma e-Subaru Global, che verrà sfruttata da entrambe le case per i proprio nuovi modelli elettrici

Solterra Subaru

Foto Subaru

Sol e Terra: la fusione di due parole latine scelte per dimostrarne la versatilità, ha dato vita al nome di quello che sarà il primo SUV di Subaru, Solterra. Il suo lancio era previso per un generico “entro il 2025” mentre ora è stato annunciato un suo sbarco nel 2022 sui mercati principali: Giappone, Cina, Nord America ed Europa.

Infatti a maggio, la casa giapponese ha diffuso un teaser della macchina, dalla quale si può intuire il concept del design, la linea, i fari a LED, la struttura del cofano e le superfici vetrate lateralmente. Insomma, c’è grande attesa per Solterra, anche perché baserà sulla piattaforma e-Subaru Global, sviluppata in collaborazione con la Toyota, che l’ha sfruttata per il modello bZ4X, altro SUV elettrico in uscita l’anno prossimo e simile a quello Subaru.

Subaru Solterra: il SUV elettrico in grado di andare ovunque

Le due case hanno dunque lavorato gomito a gomito per quanto riguarda pianificazione del prodotto, design e valutazione delle prestazioni, unendo le proprie competenze specifiche l’una nella trazione integrale, l’altra nella mobilità elettrica all’avanguardia.

Il risultato è un SUV che vuole cambiare il concetto di elettrico: nonostante non sfrutti un classico motore endotermico, è in grado di andare davvero ovunque e di sapersi destreggiare su qualsiasi terreno, come racconta il nome Solterra.

Dettagli specifici su motorizzazioni, aspetti tecnici, dotazione tecnologica e design non sono ancora stati svelati: un mistero che aumenta la curiosità su questa creazione all’avanguardia che ha unito, per la prima volta, due colossi dell’auto giapponese.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.