Spostamenti in auto, cosa cambia con la zona arancione

L'innalzamento dei casi di Covid porta il Governo al ritorno ai colori per le regioni: ecco cosa cambia per gli spostamenti con la zona arancione

ragazzo mascherina macchina

Foto Unsplash | Charles Deluvio

I numeri del Covid, nelle ultime settimane, sono tornati a salire: proprio per questo il Governo, per contrastare l’avanzamento della variante Omicron, sta valutando il ritorno ai colori per le regioni che superano i parametri limite legati a incidenza e ricoveri. A variare, in caso di zona arancione, saranno anche le limitazioni agli spostamenti.

Cosa cambia con la zona arancione

Cambiano, infatti, le regole per gli spostamenti con mezzi propri: per muoversi all’interno del proprio comune di residenza non ci sono problemi, mentre per uscire dai confini comunali in zona arancione è necessario il Green Pass, a meno che questi non siano per motivi di lavoro, necessità, salute o “servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune”. Per gli spostamenti con mezzi pubblici o taxi, invece, rimane in vigore quanto già stabilito con lo spostamento proibito a chiunque non sia in possesso del Green Pass rafforzato, vale a dire quello ottenuto con vaccinazione o guarigione dal covid, a meno che non si tratti di “spostamenti da/verso le isole minori per motivi di salute o per la frequenza scolastica”.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti