Suv compatti: mercato sconvolto: sfida low cost ad alta tecnologia, la Cina non c’entra

Il mondo dei SUV è in costante evoluzione, quindi dal futuro prossimo possiamo aspettarci davvero qualcosa di speciale.

Il mondo dei SUV è in costante evoluzione. Parliamo di un segmento davvero molto rilevante all’interno dell’automotive. Non esattamente nato recentemente, ma soltanto negli ultimi anni tale settore dell’automobilismo è effettivamente fiorito ai massimi livelli.

Suv compatti,
Suv compatti, lo shock – allaguida.it

La clientela apprezza fortemente tali vetture, soprattutto le famiglie, e di conseguenza produttori e rivenditori non stanno esattamente con le mani in mano.

Tanto che addirittura un brand come Ferrari è arrivato a realizzare una quattro ruote più simile ad un fuoristrada che ad una sportiva tutto bellezza e prestazioni. Per quanto riguarda i SUV in generale,in vista del futuro prossimo si prospetta davvero uno sviluppo senza precedenti, low cost e ad alta tecnologia. Scopriamo qualcosa in più a riguardo.

SUV, che sorpresa: arriverà fra tre anni

Un altro segmento molto interessante e decisamente cresciuto negli ultimi tempi è quello dei B-SUV. Nei prossimi anni pare proprio che ne verranno realizzati non pochi; Alfa Romeo e Fiat sono interessate a realizzarne due, e anche Mercedes pare che vorrà dedicarsi ad un progetto del genere. Per non parlare di Kia, chiamata ad una forte trasformazione da qui ai prossimi anni. Il marchio coreano ha già annunciato il suo piano strategico del 2023: concentrarsi su elettrificazione e digitalizzazione dei suoi veicoli.

b-suv kia novità
Kia, che novità all’interno del settore dei SUV (allaguida.it – Ansa)

L’obiettivo finale è quello di raggiungere la neutralità di carbonio entro il 2045. Come? Costruendo una serie di nuove automobili interamente elettriche. A partire da un B-SUV, per arrivare ad una quattro ruote di segmento A. Entrambi sono previsti entro i prossimi tre anni e sembra proprio che trarranno ispirazione dalle caratteristiche della Kia Stonic e della EV6. Kia sta adottando diverse iniziative volte a ridurre le emissioni di CO2.

Entro il 2040 intende dare il via libera completo a tutti gli impianti di produzione con energie rinnovabili grandi protagoniste. Anche la riciclabilità dei componenti sarà prioritario per Kia, che ha già pensato allo sviluppo di un programma denominato second life; questo consentirà il riutilizzo delle batterie in altri settori, come l’energia fotovoltaica.

L’azienda orientale si impegnerà anche alla rimozione della plastica dagli oceani e utilizzerà i materiali riciclati per dare vita agli interni delle sue quattro ruote. Infine, monitorerà anche i suoi fornitori per garantire un utilizzo minimo di combustibili fossili nella produzione dell’acciaio utilizzato. Insomma, soluzioni sempre più low cost, il tutto per venire incontro alla salvaguardia dell’essere umano, del pianeta e delle specie circostanti.

Impostazioni privacy