Telepass, la decisione spiazza gli automobilisti: da oggi cambia tutto

Ecco cosa cambierà per quanto riguarda il Telepass, gli automobilisti restano spiazzati ma anche piacevolmente sorpresi.

Sicuramente è una comodità piacevole quella del Telepass. Non è tanto la spesa totale di fine mese che incoraggia sempre più automobilisti ad affidarsi alla famosa scatolina, bensì il fatto di non dover fare code davvero scomode in tangenziale. Talvolta il Telepass evita ritardi fastidiosi e lunghissime code. Anche quando non c’è molta fila però, non possiamo non ammettere che il non doversi fermare al casello in attesa è sempre piacevole.

Tra l’altro quella del Telepass è comunque una comodità che non comporta spese così alte da dover pensare che sarebbe meglio rinunciarvi. Infatti la base è quella di 1,26 euro al mese che pagato ogni tre mesi costa quindi 3,78 euro a trimestre. Da pochi giorni poi c’è anche un’altra novità che potrebbe convincere sempre più automobilisti ad affidarsi a questo modello di tecnologia.

Terremoto telepass, tutto stravolto

L’ultima novità di cui veniamo a conoscenza a proposito del comodissimo dispositivo potrà interessare soprattutto chi ama viaggiare ed in particolar modo, in auto. Infatti ufficialmente dal 14 luglio 2023 è possibile pagare il pedaggio con lo stesso Telepass valido per l’Italia, in Croazia. Ciò significa proprio che chi preferisce andare a visitare le splendide terre croate imbarcando la propria vettura (generalmente dalle Marche o dalla Puglia), avrà una comodità in più.

C’è anche la possibilità di partire dal Nord-Est dell’Italia e passare per la Slovenia per arrivare al Nord della Croazia, per chi volesse raggiungere il paese della ex Jugoslavia dall’Italia insomma, le opportunità sono molteplici. Infatti Società Autostrade Croate (Hac) ha ritenuto opportuno raggiungere l’accordo con Telepass per iniziare la collaborazione per l’applicazione del telepedaggio europeo.

Telepass italiano, si può viaggiare in Croazia
Una strada a Zagabria, Croazia (allaguida.it – Ansa foto)

Basterà quindi un solo contratto ed un solo dispositivo per non avere alcun problema a pagare il pedaggio nelle autostrade croate, il che aiuterà quindi i turisti di tutta Italia ad evitare code anche lì e quindi avere più tempo per visitare i magnifici posti del luogo. Tra l’altro questa è davvero un’idea interessante da parte del Paese balcanico, visto che incoraggia ulteriormente i turisti a raggiungere quei bellissimi posti dall’Italia.

Chi non avesse pensato alla Croazia come prima idea infatti, adesso potrebbe pensarci concretamente, vista la possibilità di usare direttamente la propria auto in tutta comodità per visitare città interessanti o bei posti di mare come ad esempio quelli presenti in Dalmazia.

Impostazioni privacy