Terremoto Stellantis, decisione drastica: il cambiamento è netto

Stellantis prende l’ennesima decisione che fa discutere l’opinione pubblica, poiché rappresenta un taglio netto col passato e anche un giudizio sull’operato fino ad ora.

L’espansione territoriale del Gruppo Stellantis, che conta con più basi produttive disposte in vari continenti, richiede la massima attenzione circa l’operato di ciascun settore. Non appena è trascurato e non vigilato a sufficienza, possono generarsi delle scomode condizioni, alle quali porre rimedio spesso costa tempo ma anche perdite economiche ingenti. Perciò l’azienda ha provveduto con una decisione da poco annunciata.

stellantis nuovi ingressi Cda
Rivoluzione in casa Stellantis (AllaGuida)

 

Entrano in società due nuove figure, le quali dovranno vigilare le operazioni con la Cina, dopo aver affermato la partnership con Leapmotor. Quindi, nonostante la fiducia nel tentare l’approccio con gli asiatici, si sceglie la strada della precauzione per evitare fraintendimenti nella condivisione dei progetti. Stellantis, infatti, ha acquistato delle azioni di Leapmotor e ciò consentirà al gruppo italo-franco-americano di beneficiare delle piattaforme della controparte.

Un vantaggio di straordinaria importanza per l’Europa e le Regioni circostanti nell’ottica di dare un impulso alla transizione elettrica, sempre più impellente e inevitabile. Considerato il vantaggio del mercato asiatico e statunitense, l’Europa ha fretta di mettersi al pari e guadagnare un ruolo di prestigio, contando anche su molte aziende che producono veicoli.

Stellantis, l’annuncio è un passo verso il futuro: ecco cos’ha deciso l’azienda

La partnership stabilita dal gruppo Stellantis certifica la visione a lungo raggio dell’impresa, che ha individuato l’accompagnatore ideale per la transizione definitiva nel mondo dei veicoli che rispettano l’ambiente. Tuttavia, la doppia nomina nuova nell’organigramma è comunque un modo per vigilare sull’operato affinché si allineino i principi e le normative delle due differenti realtà. Il primo dei prescelti è Grégoire Olivier, che avrà il controllo sull’ufficio di coordinamento con Leapmotor e sarà anche membro del consiglio di amministrazione.

CdA Stellantis, due ingressi
Stellantis con Leapmotor: due nuovi ingressi nel CdA (ANSA) – allaguida

 

La sua figura servirà a garantire l’operatività strategica fra le due realtà, quindi la costruzione della joint venture commerciale e l’utilizzo della rete di distribuzione e vendita di Stellantis. L’altro volto che entra a far parte del gruppo è quello di Doug Ostermann, il quale sarà il chief operating officer e a sua volta entrerà nel consiglio di amministrazione di Leapmotor. I due dipenderanno da Carlos Tavares, che ha motivato i due ingressi in Stellantis come necessari per completare qil programma di integrazione con i cinesi di Leapmotor, dopo due intensi anni di lavoro per la definizione – da parte loro – della strategia che ha condotto al nuovo business.

Impostazioni privacy