Tesla, altri nodi al pettine: bruttissima sorpresa

Brutte notizie per Tesla: la celebre casa produttrice di auto elettriche di proprietà di Elon Musk non affronta un bel periodo. Ecco cosa sta succedendo, i clienti sono su tutte le furie.

Non è un periodo semplice per il settore dell’automobilismo. In particolare, non è un periodo semplice per il settore dell’automobilismo elettrico. Le auto a zero emissioni stanno riscontrando più di qualche problema di affidabilità e spesso celano una serie di problematiche che non vengono chiarite o esplicitate in sede di vendita. Una bella beffa per quei compratori che, dopo anni di tentennamenti, hanno finalmente deciso di passare da una vettura con motore a combustione interna ad una con motore totalmente elettrico.

Brutte notizie per Tesla
Brutte notizie per Elon Musk e la sua Tesla (ANSA) allaguida.it

Ne sa qualcosa anche Tesla, che negli ultimi periodi ha dovuto affrontare più di qualche difficoltà. La casa produttrice di proprietà di Elon Musk è sotto accusa. Nulla a che vedere con difetti di fabbrica o di doverosi richiami alla base operativa di alcuni modelli. Tutt’altro, ma il motivo resta comunque fastidioso e ha irritato migliaia e migliaia di clienti Tesla. Cosa sta succedendo, dunque? Sta succedendo che è stata registrata una discrepanza sensibile tra le performance dichiarate e quelle effettive. In particolare, la forte discrepanza che intercorre tra l’autonomia che garantisce Tesla e quella che è realmente capace di esprimere la vettura. Non certo una bella pubblicità per l’ormai iconico marchio di auto full electric, che da anni ha guidato e segnato la rivoluzione verso le zero emissioni.

Reuters fa chiarezza con l’inchiesta su Tesla: la discrepanza di autonomia è sensibile, ecco i numeri reali

A sollevare il polverone è stata l’inchiesta guidata da Reuters. Addirittura, il noto media avrebbe accusato Tesla di aver insabbiato migliaia di reclami dei clienti riguardo l’autonomia dichiarata e quella reale delle sue vetture. Addirittura, Reuters riporta che all’interno della casa produttrice fondata da Elon Musk ci fosse un team specializzato nel cancellare qualsiasi tipo di reclamo o lamentela proveniente dai clienti. Non è un problema che riguarda solo Tesla, ma la discrepanza sui modelli del brand statunitense sono davvero sensibili.

Brutte notizie per Tesla
Clienti infuriati con Tesla, ci sono i dati (ANSA) allaguida.it

Ad indagare ulteriormente, poi, è sceso in campo ‘Quattroruote.it’. Secondo i test sul campo riportato dal celebre portale nostrano, i dati sono impietosi. Ecco dunque i valori che sarebbero garantiti da Tesla e poi quelli reali provati sul campo proprio da ‘Quattroruote.it’.

  • Tesla Model 3: autonomia garantita 491 chilometri, reale 387.
  • Tesla Model Y: autonomia garantita 514 chilometri, reale 388.
  • Tesla Model S e Model X: autonomia garantita 504 chilometri, reale 354.
Impostazioni privacy