Tesla ha rilasciato la guida autonoma Beta V9

Il nuovo sistema Tesla Vision si basa sulle telecamere di bordo, senza utilizzare radar: rinnovata completamente anche la veste grafica

Elon Musk

Foto Getty Images | Liesa Johannssen-Koppitz

Tesla ci spalanca una nuova prospettiva sul futuro dell’automotive con il recente aggiornamento del sistema a guida autonoma. La società di Elon Musk ha infatti appena rilasciato l’aggiornamento della sua Guida Autonoma in Beta con l’upgrade v9 disponibile negli Stati Uniti. Un aggiornamento strabiliante atteso da molto tempo e finalmente da esplorare!

Tesla rilascia nuovo aggiornamento sulla Guida Autonoma

Gli utenti con la Guida Autonoma in Beta, così come gli appassionati di Tesla, potranno finalmente conoscere le migliorie apportate al sistema ed esperire le nuove funzioni di Guida Autonoma. La versione aggiornata si distingue dalle precedenti, in quanto utilizza a pieno il sistema Tesla Vision, una Guida Autonoma Cittadina fondata sulle telecamere di bordo, senza utilizzare radar. Una scelta discussa, ma ritenuta affidabile, che potrebbe essere applicata a tutti i modelli attualmente sul mercato.

Una nuova versione grafica

Oltre al nuovo core del sistema, la Beta V9 fornisce anche una nuova visualizzazione grafica, che sostanzialmente è una versione più dettagliata della precedente. “La visualizzazione di guida è stata migliorata per supportare al meglio la Guida Autonoma Completa“, afferma il CEO di Tesla, Elon Musk, che non esita a definire “strabiliante” l’ultimo aggiornamento.

Quando questa è attiva, il quadro strumenti mostra una visualizzazione estesa per mostrare al meglio l’ambiente circostante“, spiega il fondatore di Tesla. “Le app solitamente visualizzate a destra e a sinistra dello schermo vengono temporaneamente rimosse, tutte le info relative alla marcia“, come la velocità impostata per Autopilot, la velocità reale, i limiti di velocità, “vengono spostate nella parte inferiore del quadro strumenti“.

Tesla raccomanda maggiore cautela

Mentre si diffondono online i video con le prime prove, Tesla ribadisce i rischi insiti in un sistema in beta e le regole da rispettare per un utilizzo sicuro. “La guida autonoma completa è in versione beta ad accesso limitato anticipato e deve essere utilizzata con ulteriore cautela“, spiegano da Tesla.

Potrebbe fare la cosa sbagliata nel momento peggiore, quindi devi sempre tenere le mani sul volante e prestare maggiore attenzione sulla strada“, precisano. “Puoi utilizzare la Full Self-Driving in una Beta limitata solo se presterai costante attenzione alla strada e sarai pronto ad agire immediatamente, specialmente dietro angoli ciechi, incroci e in situazioni di guida strette“, raccomandano da Tesla.

Altre novità in arrivo

Ma le novità non finiscono qui. A poche ore dall’aggiornamento, Elon Musk ha annunciato che, a breve, Tesla Vision potrà riconoscere anche gli indicatori di direzione delle altre auto, le sirene di polizia e mezzi di emergenza, ma anche gesti con le mani, per rispondere a ogni possibile situazione di vita reale.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.