Tesla, nuovo scandalo in vista? C’è qualcosa che non torna

Tesla, il colosso dell’auto elettrica, è al centro di una controversia. Le accuse sono molto gravi, con l’azienda che pare abbia creato un team per gestire le lamentele correlate.

Guidata dal visionario Elon Musk, Tesla ha rivoluzionato l’industria automobilistica con la sua gamma di veicoli elettrici all’avanguardia. Musk, con la sua mentalità imprenditoriale e la sua passione per l’innovazione, ha trasformato Tesla in un gigante globale dell’auto elettrica.

tesla scadalo
Tesla, Elon Musk: scandalo in vista? (ANSA – allaguida.it)

Tuttavia, nonostante i successi, l’azienda ha recentemente affrontato alcune controversie riguardanti le stime di autonomia dei suoi veicoli.

Le accusa rivolte a Tesla: l’autonomia dichiarata delle sue auto non è reale?

Recentemente, Tesla si è trovata al centro di un acceso dibattito riguardante le stime di autonomia dei suoi veicoli. Alcune fonti sostengono che l’azienda avrebbe alterato le letture di autonomia visualizzate sul cruscotto dei suoi veicoli. Questa pratica avrebbe portato a discrepanze significative tra le stime di autonomia dichiarate da Tesla e quelle effettivamente raggiunte dai veicoli in condizioni di guida reali

Nella fattispecie, Edmunds, una nota società di ricerche di mercato, ha sollevato per la prima volta – nel 2021, nota bene – dubbi sulle stime di autonomia dei veicoli Tesla. Nonostante Tesla abbia contestato il metodo di test utilizzato da Edmunds, i risultati dei test hanno continuato a mostrare un’autonomia inferiore a quella dichiarata. Inoltre, la Korea Fair Trade Commission (KFTC) ha inflitto una sanzione a Tesla per aver sovrastimato l’autonomia delle sue auto.

 

autonomia auto tesla
Tesla ha manipolato i dati relativi all’autonomia dei suoi veicoli? (ANSA – allaguida.it)

Secondo le informazioni raccolte, Tesla avrebbe implementato un algoritmo che mostrava proiezioni di autonomia ottimistiche. Quando la carica della batteria scendeva al 50%, le letture di autonomia diminuivano drasticamente, diventando più realistiche.

È emerso che Tesla avrebbe creato un team dedicato specificamente alla gestione delle lamentele relative all’autonomia. Questo team, noto come “Diversion Team“, aveva il compito di annullare gli appuntamenti di chi accusava problemi di autonomia sulla sua Tesla. Sorprendentemente, questo team è riuscito a cancellare fino a 2.000 reclami a settimana, superando di gran lunga l’obiettivo iniziale. Tale pratica ha sollevato ulteriori dubbi sulla trasparenza e l’etica dell’azienda.

Nonostante le controversie, Tesla continua a essere un leader nel settore dei veicoli elettrici. Tuttavia, queste accuse sollevano questioni importanti sulla trasparenza e l’etica aziendale. È fondamentale che Tesla, come tutte le aziende, operi in modo trasparente e onesto, garantendo che le informazioni fornite ai clienti siano accurate e veritiere. Solo così potrà mantenere la fiducia dei consumatori e continuare a guidare l’innovazione nel settore dei veicoli elettrici.

Impostazioni privacy