Tesla rinvia il lancio del Cybertruck al 2022

La casa automobilistica di Elon Musk si prepara a lanciare il suo primo pickup elettrico: ma non arriverà su strada prima del 2022

Tesla Cybertruck

Foto Tesla

Le consegne del Cybertruck non avranno inizio prima del 2022. Lo riferisce Tesla, confermando il rinvio delle consegne, inizialmente previste per la fine del 2021. A riprova di quanto detto, vi basterà approdare sul configuratore online della casa automobilistica, dove si legge che l’inserimento degli ordini sarà possibile solamente quando si avvicinerà il lancio della produzione nel 2022.

Cybertruck, il lancio rinviato al 2022

Cresce dunque l’attesa per il Cybertruck, il primo pickup elettrico prodotto da Tesla, che unisce la versatilità del modello alle prestazioni di un’auto sportiva. Già da diversi mesi, si sospettava un possibile ritardo nelle consegne del Cybertruck, atteso inizialmente entro la fine del 2021. A conferma dei sospetti, durante la presentazione dei dati finanziari del secondo trimestre 2021, Tesla aveva sottolineato di aver fatto progressi nella fase di industrializzazione del suo pickup.

Si attende una data: delusione tra gli acquirenti

Ormai non ci sono più dubbi. Il Cybertruck non arriverà tra le mani dei clienti prima del prossimo anno, nonostante la grande attesa. Il modello verrà realizzato nella Gigafactory del Texas, ma soltanto dopo l’avvio di produzione della Model Y.

Foto Tesla

Sebbene il ritardo fosse annunciato, serpeggia una certa delusione tra tutti coloro che hanno prenotato questo modello da molto tempo. Attualmente, non ci è ancora dato sapere quando la vettura verrà lanciata sul mercato e non ci resta che attendere ulteriori comunicazioni direttamente da Tesla o da Elon Musk in persona.

Foto Tesla

Intanto, sono diverse le case automobilistiche in America ad aver annunciato il lancio di nuovi pickup elettrici: da Rivian a General Motors, fino a Ford. Ma, per il momento, nessuna di loro ha già avviato la fase di consegna.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.