Touring Superleggera presenta Arese RH95, realizzata con motore centrale

La prima vettura a motore centrale nella storia della Carrozzeria Touring Superleggera in un progetto nato per celebrare i 95 anni della firma italiana

Arese RH95

Una serie limitata di 18 esemplari personalizzati per la Arese RH95, la prima vettura a motore centrale nella storia della Carrozzeria Touring Superleggera

Si tratta di un progetto nato per celebrare i 95 anni della firma italiana. Per essere realizzata, ogni vettura richiede circa sei mesi di lavoro partendo da una biposto donatrice, e le specifiche di ogni esemplare sono concordate con il committente. 

Touring Arese RH95 rappresenta la chiave di volta della gamma AERO, la sintesi perfetta tra i volumi sinuosi di Disco Volante, da cui riprende anche la sottile linea di allumino che scorre lungo tutta la fiancata, e i chiari riferimenti all’aggressività e alla potenza che permeano AERO 3.

Touring Arese RH95 incarna un tocco di drammaticità in ogni sua forma, se l’apertura delle portiere ne è l’espressione più eclatante, ogni particolare sorprende. Dal filet di alluminio interrotto dal passaruota anteriore ereditato da Disco Volante, fino alla calandra e alla targa asimmetrica prese da AERO 3, la presenza scenica di Arese RH95 raggiunge l’apice nel diffusore posteriore.

Se il design degli esterni solletica la memoria degli appassionati con Alfa 33 Stradale, l’accessibilità all’abitacolo è straordinaria, grazie al movimento delle portiere. La luminosità e l’ergonomia degli interni colpiscono il guidatore e incontrano il favore del passeggero, che può godere del panorama come mai prima.

Touring Arese RH95 vista posteriore

Lo scoop posteriore è il connotato emblematico di Touring Arese RH95, la presa d’aria forzata, ottimizza la circolazione dell’aria nel vano motore e il baule posteriore risulta così lineare, senza alcuna apertura.

Le scelte del colore esterno e degli interni delle prime vetture Touring Arese RH95 riprendono colorazioni classiche, con dei tocchi di originalità.

La prima vettura è Verde Pino all’esterno, due fasce argento sul cofano anteriore e sulla coda ne accentuano il carattere sportivo, mentre all’interno troviamo nuances color caramello e cacao, con accenti zafferano sui sedili. La colorazione differenziata dei sedili sottolinea il concetto “cocoon” che personalizza l’abitacolo del pilota ed estremizza l’esperienza del passeggero.

Per la seconda vettura è stato scelto il rosso acceso di Alfa 8C Competizione, con la parte anteriore bianca come nella livrea delle GTA da competizione negli anni ’50 e ’60; anche per la terza vettura una livrea presa dal mondo delle competizioni, arancio e azzurro GULF.

Touring Arese RH95 utilizza l’autotelaio della donor car, la cui aerodinamica attiva è stata studiata per gestire le nuove forme e garantisce prestazioni ed efficienza dinamica.

Tutta fibra di carbonio

Touring Superleggera per la carrozzeria di Arese RH95 ha scelto la fibra di carbonio. Spessori e orientamento delle fibre sono studiati per il miglior rapporto peso/rigidità, in fase preparatoria è stato studiato l’uso ottimale dei materiali in termini di peso, resistenza, aspetto superficiale e qualità. Per la massima precisione e qualità, ogni elemento in CFRP è prodotto per infusione sottovuoto a 120°.

Il cuore è un V8 da 670 CV

Il cuore pulsante del gioiello di Touring Superleggera è un motore V8 da 670 CV. Tocca i 340 km/h di punta massima e 3 secondi per arrivare ai 100 km/h da fermo, mentre non è stato comunicato un valore ufficiale relativo al peso.

Scheda tecnica

Arese RH95 in fibra di carbonio

Lunghezza: 4782 mm
Larghezza: 1982 mm
Altezza: 1259 mm
Passo: 2650 mm
Serbatoio: 78 litres
Carreggiata anteriore: 1679 mm
Carreggiata posteriore: 1647 mm

Potenza: fino a 720 PS or 710 bhp or 530 kW @ 8000 rpm
N˚ cilindri: 8
Posizione dei cilindri: V engine
Alesaggio del cilindro: 86.5 mm
Coppia Massima: 770 Nm or 567 lb.ft @ 3000 rpm
Omologazione: Euro 6

Trasmissione: trazione posteriore
Numero di marce (cambio automatico): 7 F1 DCT

Velocità massima (km/h): fino a 340 km/h
Accelerazione stimata 0 – 100 km/h: fino a 3.0 s.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!