Toyota Auris 2018: addio diesel, ibridi fino a 180 CV di potenza

La berlina di segmento C di Toyota debutta in veste del tutto rinnovata al Salone di Ginevra 2018. Tutto nuovo, dalla piattaforma allo stile.

da , il

    Pochi, ancora, i dettagli attorno alla nuova Toyota Auris 2018. La berlina compatta di segmento C che nasce per far concorrenza alla Volkswagen Golf è stata svelata in anteprima mondiale al Salone dell’auto di Ginevra 2018, ma purtroppo sono ancora scarse le informazioni che la casa ha divulgato.

    Ma partiamo dalle cose certe: l’esemplare esposto al salone sfoggia un design decisamente più aggressivo e personale rispetto al modello uscente. I designer hanno lavorato sodo per dare una personalità ben definita alla Auris, che ora sfoggia un frontale allineato al più recente family feeling già visto sulla Prius e sulla C-HR. I gruppi ottici sono sottilissimi, per poi allargarsi solo a ridosso delle fiancate. Generosa, invece, è la calandra centrale in nero lucido.

    Guarda anche:

    La fiancata è la parte che si rifà maggiormente alla prima generazione della Auris, quella lanciata nel 2007, specialmente per via la forma della linea di cintura. Dietro, poi, la fanaleria ricorda un po’ la forma di quella dei gruppi ottici anteriori, mentre il paraurti si dimostra piuttosto sporgente.

    Da segnalare il debutto, per la prima volta su questo modello, delle verniciature bicolore, mentre gli interni non sono ancora stati svelati.

    Cambiano parecchio le proporzioni: è più lunga di 40 mm (tutti aggiunti al passo) e più bassa di 25 mm.

    Piattaforma nuova e addio ai diesel

    La nuova Toyota Auris 2018 non poteva che nascere sulla piattaforma modulare della nuova Toyota Prius, la TGNA (Toyota New Global Architecture). Da quest’ultima, infatti, erediterà anche il powertrain ibrido, il solito 1.8 Hybrid con potenza che massima di 122 cavalli (90 kW) e dotato di un cambio automatico a variazione continua, l’E-CVT.

    Ma non finisce qui. Perchè se è vero che la Auris fin dalla sua prima generazione è stata proposta anche in versione ibrida, come alternativa alle classiche a benzina o diesel, nel caso della terza serie sarà un discorso a parte. Il diesel non verrà più proposto sulla Auris di terza generazione e al suo posto vengono proposti gli ibridi: in primis quello da 122 CV, ma debutta anche un inedito 2.0 litri Hybrid da 180 cavalli complessivi con paddles al volante.

    Non mancherà in listino una versione d’accesso con motore a benzina, lo stesso 1.2 litri turbo da 116 cavalli già impiegato sulla C-HR.

    Ancora non sono stati diramato prezzi, che presumibilmente partiranno da circa 24.000 euro per la versione benzina in allestimento base.