Trasporti pubblici gratis in cambio di un tatuaggio: ecco dove sta avvenendo

Trasporti pubblici da sfruttare gratuitamente, in cambio però di un tatuaggio, è tutto vero, ecco dove sta accadendo.

Sembra essere una di quelle notizie che arrivano da un film ambientato nel futuro ed invece è tutto vero. C’è un Paese che ha deciso di rendere i trasporti pubblici gratuiti per chi si fa tatuare. Sicuramente è una trovata simpatica ed intelligente e non solo un capriccio di un Governo a cui piacciono i cittadini particolarmente tatuati. Capiamo cosa sta succedendo.

Autobus gratis
Autobus gratis per chi si tatua – allaguida.it

In Austria si sta tentando di incentivare l’uso dei mezzi pubblici con l’obiettivo di far calare l’uso di vetture private del 16% entro il 2024. Ed è per questo che quindi il Paese ha deciso di adottare il Klima Ticket, ovvero letteralmente il ‘Biglietto climatico’. Una bella iniziativa che come vedrete ha portato ad idee bizzarre ma che potrebbero funzionare.

Trasporti pubblici, cambia tutto: la decisione è clamorosa

Sono soprattutto i giovani a dover riscoprire l’uso dei mezzi pubblici ed allora c’era bisogno di una trovata pubblicitaria. Secondo quanto riportato da EuroNews, l’idea è stata quella di allestire diversi saloni di tatuaggi durante gli eventi estivi e soprattutto quelli musicali, molto frequenti in Austria. Basta tatuarsi il nome del brand e si potrà quindi avere un biglietto Klima Ticket gratuito per un anno intero.

Credete che nessuno si sia fatto tatuare qualcosa di inerente a Klima Ticket perché ovviamente le scritte resteranno sulla pelle a vita? Invece no, la risposta dei giovani, secondo le statistiche, non è stata del tutto fredda. Almeno 10 persone per ogni evento hanno deciso di farsi tatuare, con i saloni che spesso hanno regalato anche qualche rifinitura oltre ovviamente che il biglietto.

Trasporti pubblici gratis, ecco come
Traporti pubblici gratis (allaguida.it)

C’è stato anche chi si è lamentato della richiesta ai cittadini che però ovviamente non obbliga nessuno con tanto di risposta fredda da parte dell’account di Klima Ticket. Anzi, la ministra del clima in Austria, Leonore Gewessler, ha affermato che la maggior parte dei cittadini che hanno scelto di aderire aveva già tatuaggi sul corpo e questo non è stato l’unico annuncio. L’iniziativa infatti sembra già esser stata promossa anche per il prossimo anno.

La Gewessler ha infatti dichiarato che la risposta delle persone che si recavano ai festival è stata: “Estremamente positiva”, forse anche più di quello che si aspettavano all’inizio del lancio di un’iniziativa così creativa. Resta da capire se chi ha usufruito dei mezzi gratis per un anno, potrà tatuarsi ancora anche per l’edizione successiva.

Impostazioni privacy