Trema Alfa Romeo, la notizia è pessima: pillola amara da digerire per gli appassionati

L’Alfa Romeo sta vivendo un gran momento, ma ora c’è una piccola notizia negativa. Ecco cosa sta succedendo al Biscione.

Il mercato dell’auto non è in un buon momento, ma l’Alfa Romeo è invece impegnata in una fase di grande crescita, anche se oggi vi parleremo di un aspetto che farà storcere il naso agli alfisti. Infatti, la casa di Arese è stata superata da un altro grande marchio in una classifica molto particolare, che merita di essere valutata in modo molto preciso, anche se non si tratta di un’enorme sconfitta.

Alfa Romeo superata da Porsche
Alfa Romeo logo (Pixabay) – Allaguida.it

L’Alfa Romeo si sta preparando ad un evento a dir poco storico, ovvero l’arrivo sul mercato della sua prima auto elettrica, ovvero il B-SUV atteso per il 2024. Esso sarà disponibile anche con motore termico ibrido, e vedremo se sarà utile per elevare il Segmento Premium in termini di nuove tecnologie. La casa di Arese, come detto, si è fatta superare da una rivale in una speciale graduatoria in questi ultimi mesi.

Alfa Romeo, ecco la brutta notizia

Secondo lo studio fatto da JD Power, i clienti di casa Porsche sarebbero più soddisfatti rispetto a quelli dell’Alfa Romeo. Pensate che la casa di Weissach ha ottenuto un punteggio di soddisfazione che è pari a quota 840, con Infiniti seconda nel Segmento delle Premium ad 832. La casa di Arese si è piazzata al terzo posto a quota 824, che comunque è un buon risultato.

Tonale brutta notizia
Tonale che disastro (Alfa Romeo) – Allaguida.it

La casa tedesca sta realmente volando in questo periodo storico, con tanti nuovi modelli che sono pronti per essere immessi sul mercato. Il prossimo 24 di novembre sarà svelata la nuova Panamera, della quale sono stati presentati gli interni proprio in queste ore, con nuovi sistemi molto tecnologici pensati per far sentire i clienti a casa.

La Porsche, inoltre, si sta specializzando nell’elettrico, ed uno dei problemi è proprio quello legato alla mancanza di veicoli ad emissioni zero in questo segmento, ma presto potrebbero esserci delle novità. Tuttavia, i modelli a batteria attualmente presenti non hanno ottenuto un grande punteggio sul fronte del gradimento e della soddisfazione, il che rende bene l’idea di quanto sia negativo questo momento per le nuove tecnologie. Di certo, le cose dovranno cambiare per poter sperare di invertire il trend in vista del 2035, con i marchi che sono impegnati in tal senso.

Di certo, la Porsche si è presa una grande soddisfazione, ma per l’Alfa non deve essere presa come una grande sconfitta. La casa di Weissach è al top da anni, mentre il marchio del Biscione è in piena fase di rilancio, ed a volte gli alti e bassi ci possono stare. In tutto ciò potrebbe aver influito il richiamo subito dal SUV Tonale negli USA per un piccolo difetto, che poi è stato prontamente risolto dai tecnici. Prossimamente avremo dei nuovi riscontri, con la sfida che andrà a rinnovarsi. Piccola menzione per Infiniti, il brand di lusso della Nissan. Le sue auto sono di grande bellezza e comfort, ma la nota negativa sono i tanti problemi di affidabilità segnalati in tempi recenti.

Impostazioni privacy